menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Annullato lo spettacolo al Teatro Nuovo: rinviato "Casa di frontiera"

Il testo fu scritto nel 1994. Oggi è ancora attualissimo, grazie a temi come l'accoglienza dei migranti. Tutto rinviato, in ottemperanza al decreto ministeriale

Annullato lo spettacolo al Teatro Nuovo: rinviato "Casa di frontiera". Il testo fu  scritto nel 1994. Oggi è ancora attualissimo, grazie a temi come l'accoglienza dei migranti. Tutto rinviato, in ottemperanza al decreto ministeriale. Teatro chiuso, dunque, fino al 3 aprile.

Sinossi

In un imprecisato futuro, l'Italia è stata divisa in due stati. Nel nord, i meridionali che non sono rimpatriati dopo la secessione, sono stati confinati in "riserve" chiamate C.R.I.C. (Centri Raccolta e Identità Culturale). Gennaro Strummolo e sua sorella Addolorata vivono in una di queste riserve: Gennaro vuole assolutamente diventare cittadino del nord, al punto da modificarsi il cognome da Strummolo a Strum. C'è poi Olga, un'assistente sociale, che ha il compito di preparare la famiglia Strummolo al difficile esame di ammissione al nord, che sembra impazzire per il “ruspante” Ciro, fidanzato di Addolorata e "sudista" irriducibile. Il testo fu  scritto da Imparato nel 1994, quando la Lega Nord faceva del disprezzo verso il Sud il suo cavallo di battaglia. Ma oggi, è ancora attualissimo, grazie a temi come l'accoglienza dei migranti. Biglietto intero: 18 euro. Ridotto (over 65 e under 18): 15 euro

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Rischio zona rossa in Campania: si riunisce l'Unità di Crisi

  • Cronaca

    Colta da malore durante un funerale: muore donna a Pisciotta

  • Cronaca

    Dramma a Cava, uomo precipita dal balcone e muore

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento