rotate-mobile
Economia

Chiude la metro: Vetrella parla di "fase transitoria", salernitani infuriati

L'assessore: "La Regione Campania ha investito 14 milioni per la metropolitana di Salerno: si tratta solo di superare questa fase transitoria"

E' giunta la risposta dell'assessore regionale ai Trasporti Sergio Vetrella in merito alle accuse rivolte alla Regione dal sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca. Tormentato argomento: la ormai imminente chiusura della metropolitana. In un video messaggio, dunque, l'assessore ha detto: "Le istituzioni devono collaborare per risolvere i problemi dei cittadini. La Regione Campania ha investito 14 milioni per la metropolitana di Salerno che è già inserita nel nostro piano di programmazione pluriennale, si tratta solo di superare questa fase transitoria", ha concluso.

Intanto, sul piede di guerra i salernitani: "Avevo finalmente trovato un modo per raggiungere agevolmente la mia scuola - racconta il giovane studente Alfonso del "Di Palo" di Salerno - E adesso, dopo tanto clamore, chiudono la metro. Mi sembra una cosa davvero vergognosa: mi chiedo allora cosa sia stata attivata a fare". Dello stesso avviso le studentesse Angela e Francesca: "Siamo troppo giovani per comprendere bene le dinamiche della politica - hanno commentato alla fermata della stazione - Ma già ci è chiaro quanto sia complicato far funzionare le iniziative e gli sforzi nel nostro territorio: siamo molto abbattute".

Tra i pendolari, anche il signor Antonio, pensionato che ha scoperto nel servizio metro un'ottima soluzione per spostarsi autonomamente e senza dover far i conti con i ritardi dei bus a Salerno: "Quando ho appreso la notizia, non volevo crederci - racconta - Credo che la colpa sia principalmente della Regione, ma anche del Comune: si accorgono solo ora che la nostra metro non era stata inserita? Perchè non fare battaglie prima che si giungesse all'ormai certa chiusura?". Accaniti solo contro la Regione, invece, il signor Francesco e la moglie Rosa, anziani residenti nella zona orientale: "Sembrava un sogno a cui ancora stentavamo ad abituarci: è già finito grazie a Caldoro", hanno concluso amareggiati. Insomma, rabbia e indignazione serpeggia alle fermate, mentre l'ultima corsa della metro prevista il 31 marzo è ormai alle porte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude la metro: Vetrella parla di "fase transitoria", salernitani infuriati

SalernoToday è in caricamento