Economia

Controversie per i contratti ad uso commerciale, Claai Salerno e Federproprietà costituiscono una commissione

La necessità di stilare tale atto è nata dalla considerazione che la crisi economica ha determinato il naturale insorgere di controversie tra i proprietari degli immobili dati in fitto e i relativi esercenti che hanno avuto seri problemi nel reperire la liquidità per continuare a pagare i dovuti canoni di affitto

Al termine di un incontro tra la Claai di Salerno – Associazione Unione Artigiani e Piccole Imprese e la Federproprietà Sede Provinciale di Salerno – Federazione Nazionale della Proprietà Edilizia, si è arrivati alla firma di un importante accordo per la costituzione di una Commissione di Conciliazione delle controversie locative relative a contratti ad uso commerciale e similare.

Le criticità

La necessità di stilare tale fondamentale atto è nata dalla considerazione che la crisi economica che ha coinvolto tutti i settori a seguito dell’emergenza pandemica e dei provvedimenti restrittivi di chiusura della maggior parte di attività commerciali ed artigianali, ha determinato il naturale insorgere di controversie tra i proprietari degli immobili dati in fitto e i relativi esercenti che hanno avuto seri problemi nel reperire la liquidità per continuare a pagare i dovuti canoni di affitto. I ristori del Governo non sono assolutamente stati sufficienti per coprire le gravi perdite subite e in molti casi si è andati avanti, da parte dei proprietari, con l’attivazione di procedure di convalida di sfratto che ora, al termine delle proroghe disposte dal Governo, sono giunte ad imminente attivazione esecutiva.

L’intesa

La Claai provinciale, presieduta dal dottor Gianfranco Ferrigno e la Federproprietà provinciale, con il presidente Avvocato Antonio Elefante, hanno avvertito l’esigenza di avviare un confronto per una migliore e utile gestione della crisi di questi rapporti locativi.Da qui, la sottoscrizione odierna del protocollo di intesa per la gestione della crisi dei rapporti locativi basato sulla comune volontà di costituire una camera di conciliazione stragiudiziale delle controversie cui le parti del contratto possono rivolgersi liberamente per tentare di raggiungere una intesa in via preventiva, contestuale o anche successiva alla attivazione delle procedure di sfratto ed alle relative convalide, in maniera tale da conservare il rapporto locativo e, soprattutto, tutelando il tessuto commerciale della provincia salernitana.La commissione verrà costituita in giorni prestabiliti, secondo un calendario da definirsi, e sarà localizzata presso   Enti Locali ed Enti Economici in modo che l’impresa, il commerciante, o il proprietario dell’immobile vi potranno accedere, facendo riferimento alla rispettiva associazione, richiamando il protocollo ed  invitando la controparte a mediazione segnalando che in quella sede sarà assistita gratuitamente dal rappresentante della propria categoria. In tal modo si potranno certamente risolvere con eque mediazioni le controversie. L’attività delle associazioni di categoria e del rappresentante che interverrà nella mediazione verrà svolta a titolo gratuito, cosa, questa, che renderà più agevole il ricorso a tale importante strumento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controversie per i contratti ad uso commerciale, Claai Salerno e Federproprietà costituiscono una commissione

SalernoToday è in caricamento