Economia

Coronavirus, Cammarota: "Il sindaco annulli i tributi locali per alberghi ed esercenti"

Il presidente della Commissione Trasparenza lancia un appello al primo cittadino affincè tuteli le associazioni di categoria cittadine

Cammarota

Il sindaco annulli tutti i tributi comunali dovuti da albergatori, bed and breakfast, liberi esercenti e partita iva, che per effetto del coronavirus stanno attraversando una crisi senza precedenti”. A chiederlo è il capogruppo de La Nostra Libertà e presidente della Commissione Trasparenza Antonio Cammarota, per il quale “dopo le misure di sicurezza come la chiusura degli uffici comunali, vanno adottate misure di sostegno per gli albergatori, i commercianti e per le partite iva, altrimenti si impone una disparità di trattamento tra chi ha lo stipendio sicuro e chi invece ogni giorno si imbatte nel rischio di impresa, oggi falsata dalla situazione di emergenza”.

La proposta

Per l’esponente di centrodestra “imporre la chiusura di locali e discoteche, consigliare di stare tutti a casa, come è giusto che sia, impone allo stesso tempo di tutelare chi questa situazione rischia di pagarla, definitivamente, con la chiusura della propria attività. Pertanto - conclude Cammarota - vanno annullati e sospesi tutti i tributi locali almeno per tre mesi, e così la notifica di tutti gli atti di accertamento relativi alle tasse comunali, come richiederò già da lunedì nelle competenti commissioni consiliari”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Cammarota: "Il sindaco annulli i tributi locali per alberghi ed esercenti"

SalernoToday è in caricamento