rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Economia

Covid e commercio, la nota di Cammarota: "Ne parleremo in Consiglio Comunale"

Il presidente della Commissione Trasparenza, lo scorso 24 marzo, aveva chiesto al sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, la convocazione urgente del consiglio comunale per discutere della crisi dell'economia cittadina

“Per la pandemia, e non per il rischio di impresa, il nostro commercio è a rischio usura, riciclaggio, infiltrazioni mafiose. Non c’è più tempo. Ognuno faccia la sua parte. Anche il Comune di Salerno, per quel che compete”. Lo scrive Antonio Cammarota. 

I dettagli

Il presidente della Commissione Trasparenza, lo scorso 24 marzo, aveva chiesto al sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, la convocazione urgente del consiglio comunale per discutere della crisi dell'economia cittadina. “Nel prossimo consiglio comunale del 14 aprile - spiega Cammarota - porteremo le nostre proposte e chiederemo di rinviare tutte le tasse, sospendere cartelle e sanzioni, annullare la tosap, ridurre per il futuro la Tari al minimo, istituire un fondo di solidarietà per i fitti e per le esposizioni bancarie anche con i soldi di Luci d’Artista, 750 mila euro da utilizzare senza se e senza ma con tutti i possibili spostamenti di bilancio. Dobbiamo difendere Salerno: in gioco è il futuro dei nostri giovani e il loro diritto a rimanere nella terra dei padri”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid e commercio, la nota di Cammarota: "Ne parleremo in Consiglio Comunale"

SalernoToday è in caricamento