Crisi di alberghi e B&b: nel salernitano il record, i dati di Sogeea

Complessivamente in tutta Italia sono 217 le strutture ricettive avviate alla vendita all'asta, a fronte delle 179 rilevate nel luglio 2016

Costa del Cilento

Allarmanti, specie per il nostro territorio, i dati del Centro Studi Sogeea: le strutture ricettive italiane sono decisamente in crisi. Quelle all’asta in Italia sono aumentate del 21% in sei mesi e il record risulta proprio in provincia di Salerno, con 18 procedure in corso che riguardano alberghi, bed & breakfast, motel, campeggi e simili. I casi si concentrano soprattutto in Cilento e Piana del Sele, ad eccezione di Bracigliano, Nocera, Eboli e Montecorvino Pugliano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Complessivamente in tutta Italia sono 217 le strutture ricettive avviate alla vendita all’asta, a fronte delle 179 rilevate nel luglio 2016. Il Sud registra la situazione peggiore: +50% rispetto alla scorsa estate. Tra le Regioni in testa l’Emilia Romagna con il +71%; la Campania è al +68%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Salerno non è turistica: ha solo la fortuna di essere tra 2 costiere", la amara denuncia di un lettore

  • Muore folgorata in casa, la difesa dell'elettricista: "Indagate tutti i familiari"

  • Caso sospetto di Covid-19 a Salerno, medico del 118 in isolamento

  • Mare con schiuma gialla e meduse morte tra Pontecagnano e Battipaglia

  • Coronavirus, nuovi 10 contagi in Campania: il bollettino

  • Covid-19, De Luca: "In Campania fatto miracolo". E annuncia: "Vaccino contro tumore"

Torna su
SalernoToday è in caricamento