rotate-mobile
Economia

Crisi economica, 270 aziende salernitane chiedono la cassa integrazione

La denuncia di Tavella: "Sono tremila i lavoratori che rischiano di rimanere senza sostegno al reddito per gli effetti del decreto Poletti"

Sono 270 le aziende che in provincia di Salerno hanno fatto richiesta di cassa integrazione in deroga e tremila i lavoratori che rischiano di rimanere senza sostegno al reddito per gli effetti del decreto Poletti. Lo denuncia il segretario regionale della Cgil Franco Tavella, che annuncia: “Martedì 11 novembre sarà massiccia la presenza dei lavoratori salernitani al presidio promosso dal sindacato davanti alla sede della Prefettura di Napoli per costringere il governo a correggere le sue scelte".

Di qui la stoccata contro il Governo Renzi: “Da parte dell'esecutivo solo un accanimento contro il Mezzogiorno che, più di altre aree del Paese, invece avrebbe bisogno di investimenti e sviluppo. Da trasferiremo sul piano regionale la protesta di un territorio devastato dalla crisi e dalla mancanza di prospettive" conclude Tavella.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi economica, 270 aziende salernitane chiedono la cassa integrazione

SalernoToday è in caricamento