Economia Centro / Via Roma

Turismo crocieristico: siglato l'accordo tra Salerno e Civitavecchia

De Luca: "Puntiamo ad una rete di infrastrutture e servizi per maturare una vera cultura dell'accoglienza, in vista della creazione del distretto turistico Ro-Sa"

Un momento della conferenza

Siglato questa mattina, a Palazzo di Città, il protocollo d'intesa tra Salerno e Civitavecchia, per dar vita a sinergie per la promozione di flussi turistici attraverso il sistema crocieristico. Presenti all'incontro, dunque, i sindaci Vincenzo De Luca e Pietro Tidei, nonchè i presidenti delle Autorità Portuali delle due città, Andrea Annunziata e Pasqualino Monti.

Al via, dunque, la collaborazione di carattere amministrativo e promozionale per adottare strategie e politiche comuni e per lo scambio di  informazioni, anche relative ai dati di traffico crocieristici. Prevista, anche la partecipazione, ogni anno, a fiere internazionali. "Le due Autorità Portuali, attraverso appropriati gruppi di lavoro comuni, redigeranno nel termine di un anno, una bozza di provvedimenti da adottare in entrambi gli scali secondo l’istituto dell’ordinanza di regolazione delle operazioni portuali, allo scopo di ridurre le emissioni in atmosfera delle navi in arrivo e del traffico di autoveicol", spiegano i promotori dell'iniziativa.

"L'obiettivo è costruire una rete di infrastrutture e servizi e maturare una vera cultura dell'accoglienza, aspetti essenziali in vista della creazione di quello che abbiamo definito il distretto turistico Ro-Sa. (Roma-Salerno) - ha detto De Luca - Aver aperto un canale di comunicazione e collaborazione con una realtà come quella di Civitavecchia, capace di accogliere circa 2,5 milioni di crocieristi ogni anno, ci consentirà di cogliere in futuro grandi opportunità di scambi economici e turistici".

Secondo uno studio dell’Università Cà Foscari di Venezia, del resto, ogni crocierista spende mediamente, ad ogni porto d’approdo, tra gli 80 ed i 130 euro pro capite.  Decisamente promettente, perciò, l'apertura delle grandi compagnie di navigazione che hanno cominciato a credere ed investire su Salerno. Oltre 150mila, infatti, i crocieristi attesi in città, provenienti non solo dall'Italia, ma anche dal Nord Europa, Gran Bretagna, Stati Uniti ed altre nazioni emergenti come Russia, Brasile e Cina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo crocieristico: siglato l'accordo tra Salerno e Civitavecchia

SalernoToday è in caricamento