rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Economia Omignano

Caos trasporti, Malatesta: "Siamo pronti ad eventuali azioni legali"

Il sindaco di Omignano e presidente dell'unione dei comuni Valle dell'Alento chiede alla provincia di mettere in atto le proposte presentate durante l'incontro con l'assessore Ciccone: "Altrimenti ricorreremo ad azioni legali"

E’ sempre più caos per il trasporto pubblico nel Cilento. Lunedì scorso i sindaci della zona, capitanati da Emanuele Giancarlo Malatesta, primo cittadino di Omignano e presidente dell’Unione dei Comuni “Valle dell’Alento”, hanno incontrato l’assessore provinciale ai trasporti Romano Ciccone per proporre delle soluzioni ai disagi, tra le quali il ripristino delle corse estive soppresse nelle aree interne mediante l’eliminazione delle sovrapposizioni, con la creazione di almeno due centri di interscambio, uno nella Valle dell’Alento, sul piazzale della stazione di Vallo Scalo o di Omignano Scalo, l’altro su Agropoli; i sindaci cilentani hanno proposto anche che il biglietto “Unico Salerno” possa consentire l’interscambio senza disagio per l’utente, quindi la ridistribuzione dei tagli chilometrici nell’arco dell’intero anno e non solo nel periodo estivo.

“Purtroppo – fa sapere Malatesta – non abbiamo avuto fino a oggi risultati rassicuranti e questo ci porta a pensare che se la situazione di criticità dovesse persistere potremmo essere costretti ad avviare tutte le iniziative legali per cercare di ridare al territorio il diritto alla mobilità”. I tagli sono dovuti alle ristrettezze economiche, di conseguenza chilometriche, che i trasporti pubblici hanno subito in provincia di Salerno: “Questi tagli – sottolinea Malatesta - sono distribuiti in modo non omogeneo e non attento alle esigenze del territorio dalle aziende di trasporto e comportano una drastica e ingiustificata riduzione del servizio concentrata essenzialmente nel periodo estivo, con conseguenze nefaste sia per il turismo, già in profonda crisi, che per le popolazioni del nostro territorio che si trovano private sia dei collegamenti interni che dei collegamenti per Napoli, per Salerno, per Battipaglia, per Vallo della Lucania, per Agropoli, per gli scali ferroviari di Vallo Scalo, Omignano Scalo, Ascea”.

Anche in questo periodo, si legge in una nota stampa congiunta dei sindaci, questi collegamenti sono essenziali perché avvicinano le persone ai centri di Vallo della Lucania ed Agropoli. “Chiedo quindi – conclude Malatesta - di tenere conto delle esigenze evidenziate nel formulare i provvedimenti di competenza così come ci è stato promesso nel corso dell’incontro”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos trasporti, Malatesta: "Siamo pronti ad eventuali azioni legali"

SalernoToday è in caricamento