Enac: voli cancellati? Rimborsi e non voucher, la nota del Codacons

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Sul caso delle compagnie aeree che cancellano i voli subito dopo le prenotazioni degli utenti riconoscendo solo voucher come indennizzo, dopo l’Enac scende in campo il Codacons, che annuncia un esposto ad Antitrust e Procura della Repubblica.

 

“L’Enac ha ribadito oggi che in caso di cancellazioni di voli per cause non riconducibili all'emergenza Covid-19 è previsto il rimborso del biglietto e non l'erogazione di un voucher – spiega il presidente Carlo Rienzi – Tuttavia alcune compagnie aeree starebbero vendendo biglietti agli utenti, per poi cancellare subito dopo i voli chiamando in causa problemi legati al Covid, in modo da riconoscere ai passeggeri unicamente il voucher come rimborso. Una prassi che garantirebbe liquidità ai vettori aerei danneggiando ingiustamente i consumatori”. Per tale motivo il Codacons ha deciso di intervenire, presentando un esposto all’Antitrust per la possibile fattispecie di pratica commerciale scorretta, e alla Procura di Roma per l’eventuale ipotesi di truffa. 

Tutti i consumatori incappati nel “trabocchetto” possono segnalare il proprio caso inviando una mail all’indirizzo info@codacons.it e ottenendo assistenza al numero 89349966 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 14 alle ore 17.

Torna su
SalernoToday è in caricamento