Fondi per Enti in deficit, beneficiari 7 comuni salernitani: polemica a Battipaglia

Per i Comuni interessati sono stati assegnati: 6 milioni di euro a Scafati, 3 milioni a Nocera Inferiore, 4 milioni e mezzo ad Eboli, 31 milioni per Battipaglia, 4 milioni per Contursi Terme, 238mila euro ad Acerno e 64mila a Petina

La Conferenza Stato-Città ed Autonomie Locali ha esaminato e discusso lo schema di Decreto che dà il via alla ripartizione del fondo per il sostegno agli enti locali in deficit strutturale previsto dal Decreto Agosto, attribuendo a Battipaglia oltre il 15% delle risorse complessive. Il Governo in totale ha stanziato 200 milioni di euro nel prossimo triennio. Per i Comuni interessati, in provincia di Salerno sono stati assegnati: 6 milioni di euro al comune di Scafati, 3 milioni al comune di Nocera Inferiore, 4 milioni e mezzo al comune di Eboli31 milioni per Battipaglia, 4 milioni per Contursi Terme, 238mila euro ad Acerno e 64mila per il comune di Petina

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La polemica a Battipaglia 

Ad annunciare la ripartizione è il consigliere comunale Michele Cammarano: “Colgo l'occasione per ringraziare il viceministro Laura Castelli per il grande lavoro svolto, la portavoce al Senato Felicia Gaudiano, il Portavoce alla Camera dei Deputati Luca Migliorino, e i candidati battipagliesi alle recenti elezioni regionali, Enrico Farina e Carmela Bufano, per il costante impulso a sostenere e valorizzare la città di Battipaglia a livello nazionale. Questi fondi saranno un sostegno prezioso ai Comuni Salernitani e miglioreranno la qualità della vita dei cittadini”. Ma la  sindaca di Battipaglia Cecilia Francese precisa: “Un dato eccezionale che premia il lavoro svolto a livello tecnico e a livello politico e consente, davvero, di guardare con sguardo più ottimista al futuro perché a questo punto l'uscita anticipata dallo stato di riequilibrio pluriennale è un obiettivo diventato estremamente concreto. Possiamo dire che i conti del Comune di Battipaglia sono, finalmente, in ordine. Ci fa piacere che molti personaggi politici in salsa nostrana cerchino di accreditarsi il risultato, che noi conoscevamo da prima che si riunisse la conferenza Stato Città, semmai solo perché ne hanno avuto comunicazione. Noi preferiremmo che questi vecchi metodi di fare politica venissero, davvero, definitivamente abbandonati, e che i nostri rappresentanti in Parlamento si facessero vedere dai sindaci quando ci sono problemi e si tratta di trovare la strada per risolverli, e non a risultato acquisito,  e solo per attribuirsene un merito che non c'è! Noi a Battipaglia restiamo in fiduciosa attesa di questo metodo diverso di costruzione di rapporti fra rappresentanti istituzionali locali e centrali, nell'interesse del territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Superenalotto, la Dea bendata bacia Salerno: vinti 25mila euro

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

  • Ordinanza anti-Covid di De Luca, i commercianti bloccano via Roma: "Il sindaco scenda dal Comune"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento