menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il convegno

Il convegno

Gemellaggio Asi Salerno-Zai Verona: "Poli di logistica e investimenti per creare sviluppo"

Il presidente Gianluigi Cassandra (Asi): "Salerno quadrante europeo del Sud Italia”. Il consigliere Pierluigi Toffalori (Zai): "Faremo investire i nostri imprenditori in questa parte della regione"

Si è svolto questa mattina, presso l’Hotel Mediterranea di Salerno, il meeting finale del Progetto di Gemellaggio tra il Consorzio Asi Salerno e il Consorzio Zai di Verona, intitolato “La logistica nello sviluppo immobiliare dell’Asi Salerno” e patrocinato dall’Agenzia per la Coesione Territoriale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, di cui sono stati protagonisti anche il Politecnico di Milano e Umbria Digitale. Ad aprire l’incontro, moderato dal direttore Arturo Diaconale, che ha visto la presenza di numerosi professionisti, imprenditori ed esponenti delle istituzioni locali, è stato il presidente del Consorzio Asi Salerno, Gianluigi Cassandra, che ha rivendicato con orgoglio il lavoro svolto in stretta sinergia con i partner del Progetto.

“Oggi mettiamo nero su bianco quelli che sono i risultati di uno scambio di informazioni che il Consorzio Zai di Verona, che è il più grande interporto d’Italia e tra i più importanti d’Europa, ha fornito materialmente al Consorzio Asi di Salerno. Il nostro principale obiettivo - ha spiegato il presidente Cassandra - è quello di istituire poli di logistica che rilancino la nostra economia grazie all’insediamento di nuove attività produttive nella zona sud della provincia e veri e propri retroporti tra il comune di Cava de’ Tirreni e la Valle dell’Irno. Se il Consorzio di Verona è attualmente il Quadrante Europeo del Nord noi vogliamo che Salerno diventi quello del Sud, soprattutto perché la sua posizione geografica è strategica e tutti gli indicatori che la riguardano sono positivi. Inoltre – ha aggiunto - possiamo contare su un aeroporto che c’è ma che spero la politica inizi a far funzionare sul serio e in tempi rapidi; su un porto commerciale collegato con tutto il mondo; su un’arteria stradale, l’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, che nella nostra regione è ben attrezzata per il trasporto su gomma ed infine su una rete ferroviaria che ha due punti nevralgici, ossia la città di Salerno come scalo civile e la stazione di Battipaglia come scalo merci. Con la manifestazione odierna concludiamo, dunque, la parte teorica del Progetto, da domani svilupperemo quella pratica interloquendo con diversi imprenditori che già operano a Verona, i quali verranno presto a visitare i nostri territori per valutare concretamente la nascita di nuove attività produttive che, sono certo, contribuiranno a rilanciare l’economia e il lavoro a Salerno e nella sua provincia”.  

Parole di elogio nei confronti del Consorzio Asi sono state espresse dal consigliere del Consorzio Zai di Verona Pierluigi Toffalori: “Siamo stati contenti di mettere a disposizione la nostra esperienza al servizio di un’area territorialmente forte come quella della provincia di Salerno che ha delle potenzialità umane e imprenditoriali davvero significative. Vi è un’intelligenza territoriale, in questa parte della penisola, che va sottolineata con forza e che farà la differenza anche in futuro.  Per quanto ci riguarda faremo la nostra parte organizzando anche degli incontri tra gli imprenditori veronesi e i tecnici del Consorzio Asi per dar loro la possibilità di poter investire, come hanno fatto nella nostra zona, anche nelle aree di sviluppo della provincia salernitana”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento