Economia

Cisal sull'aeroporto: "Guai a fare campanilismi, sarebbe l'ennesima figuraccia"

Giovanni Giudice, segretario Cisal Terziario Campania, commenta positivamente l'ipotesi dell'entrata della Regione Basilicata nel consorzio dell'aeroporto Salerno Costa d'Amalfi

Giovanni Giudice, segretario Cisal Terziario Campania, commenta positivamente l'ipotesi dell'entrata della Regione Basilicata nel consorzio dell'aeroporto Salerno Costa d'Amalfi. "L'ipotesi di allargamento del consorzio verso le regioni e le province vicine - esordisce Giudice - fu suggerita già da noi qualche anno fa e ci fa piacere constatare che ci possa essere qualche possibilità di un futuro intervento di un’altra Regione, dato che sono più di quattro anni che la Campania latita nel far decollare l’infrastruttura".

Giudice, poi,  punta il dito contro il passato gestionale della Regione Campania: "Nonostante gli enormi sforzi economici e politici, dobbiamo constatare che la Regione Campania non sia interessata al decollo della struttura. Infatti - continua il segretario - ci sono realtà a noi vicine, come proprio la Basilicata, che possono essere fortemente interessate al nostro scalo, per motivazioni di carattere non solo geografico, essendo più vicino di quello di Napoli, ma anche logistico, per lo sviluppo del tessuto lavorativo. I politici locali - incalza Giudice - hanno il dovere di aprire il consorzio a chi vuole il bene di questo aeroporto. Dalle vicine Calabria e Basilicata e da alcune Province come quella di Avellino, oltre a nuove forze economiche, potrebbe arrivare quella marcia in più che permetta all’aeroporto di decollare. Guai a fare campanilismo - conclude il segretario  - Sarebbe l’ennesima figuraccia per una classe politica che fino ad ora, in molti casi, non si è contraddistinta per la sua efficacia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cisal sull'aeroporto: "Guai a fare campanilismi, sarebbe l'ennesima figuraccia"

SalernoToday è in caricamento