rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Economia

Metrò del mare, Amendola e Casillo contro la soppressione

Il segretario regionale Pd e il consigliere regionale democratico hanno chiesto un'audizione in commissione trasporti, prevista per oggi, all'assessore regionale Vetrella

"La soppressione del Metrò del Mare è l'ultima "perla" della giunta Caldoro in tema di trasporti. Si tratta di una decisione assurda, motivata soltanto da esigenze contabili che, oltre a danneggiare migliaia di pendolari, rischia di portare un colpo durissimo all'economia delle città turistiche proprio alla vigilia della stagione estiva" così Enzo Amendola e Mario Casillo, rispettivamente segretario regionale del partito democratico e consigliere regionale in quota Pd.

Casillo è anche membro della quarta commissione consiliare dei trasporti. Prevista per oggi un'audizione dell'assessore regionale ai trasporti Sergio Vetrella in commissione trasporti, audizione richiesta proprio dai consiglieri regionali della provincia di Salerno: "Nonostante il Metrò del Mare sia un modello replicato a livello internazionale, la giunta campana rinuncia a un servizio essenziale per i cittadini in un difficile momento di crisi economica.

Se a questo si aggiunge - proseguono Amendola e Casillo - la soppressione anche di numerosi bus verso le località turistiche delle Costiera Sorrentina e Amalfitana o verso i comuni che sorgono in zone particolarmente decentrate come quelli dei Monti Lattari, ci si rende conto di quali contraccolpi negativi subirà il sistema, anche sul piano dell'immagine. Vogliamo delle risposte e degli impegni precisi da parte di Vetrella".

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metrò del mare, Amendola e Casillo contro la soppressione

SalernoToday è in caricamento