Turismo: anche San Mauro Cilento introduce l'imposta di soggiorno

La tassa è valida dal 1° giugno al 30 settembre: ecco quali categorie non saranno tenute e versarla

Anche a San Mauro Cilento arriva l’imposta di soggiorno: il commissario prefettizio ha dato il via libera all’introduzione della tassa valida dal 1° giugno al 30 settembre. Esenti dall'imposta, i minori, fino al compimento del quattordicesimo anno di età, coloro che prestano attività lavorativa presso la struttura ricettiva nella quale pernottano, i portatori di handicap, i soggetti che assistono i degenti ricoverati presso strutture sanitarie del territorio se accompagnatori, i genitori, o accompagnatori, che assistono i minori di diciotto anni degenti ricoverati presso strutture sanitarie del territorio, per un massimo di due persone per paziente.

Le informazioni

E ancora, non pagheranno i volontari che offrono il proprio servizio nel comune, gli appartenenti alle forze di polizia, statali e locali, nonché del corpo nazionale dei vigili del fuoco che soggiornano per esigenze di servizio, coloro che prestano abitualmente la propria attività lavorativa nel comune di San Mauro Cilento e una guida ed un autista di pullman per ogni gruppo di 20 persone. Le imposte partono da 80 centesimi e salgono fino a 1 euro. Il Comune potrà effettuare controlli e disporre sanzioni tra i 150 e i 500 euro per chi trasgredisce, non versando quanto dovuto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

  • Sangue in strada: accoltellamento a Pastena, fermato un uomo

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

Torna su
SalernoToday è in caricamento