Articolo 10 del Decreto Crescita, Ferrigno (Claai): "Ripristinare il sistema precedente"

Con il nuovo provvedimento, si chiede alle imprese artigiane di anticipare ingenti somme ai privati per conto dello Stato. Somme che sarà, poi, difficile far rientrare, nell'immediato, nelle casse aziendali

"Ripristinare il sistema precedente, collaudato, efficiente e soprattutto non lesivo per le piccole e medie imprese artigiane operanti nei settori collegati agli Ecobonus". E' l'appello di Gianfranco Ferrigno, presidente della Claai Salerno, sulla scorta dell'allarme lanciato dal segretario generale dell'Unione artigiani di Milano, Marco Accornero, in relazione all'articolo 10 del Decreto Crescita, che contempla lo sconto - direttamente in fattura - per la detrazione fiscale riguardante gli interventi di efficienza energetica.

Con il nuovo provvedimento, infatti, si chiede alle imprese artigiane di anticipare ingenti somme ai privati per conto dello Stato. Somme che sarà, poi, difficile far rientrare, nell'immediato, nelle casse aziendali.

Parla Ferrigno

"Si tratta di un provvedimento che rischia di condannare alla "morte" numerose piccole e medie imprese artigiane del territorio: non è difficilmente immaginabile, infatti, che siano pochi gli imprenditori in grado di riuscire a sostenere questo tipo di anticipazioni di cassa, in attesa, poi, della restituzione sotto forma di credito di imposta".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto, Accornero sulle colonne de Il Giorno aveva sottolineato: "È un uso improprio della liquidità aziendale. Le imprese artigiane non sono banche, non si può chiedere loro di anticipare denaro ai privati per conto dello Stato. L'artigiano fornitore di beni e servizi legati all'efficientamento energetico è chiamato a detrarre direttamente sulla fattura il corrispettivo del bonus anticipandolo per conto dello Stato, che lo rimborserà attraverso un credito di imposta da utilizzare solo in compensazione, in cinque quote annuali di pari importo. L'auspicio è che sin dalla prossima Legge di bilancio si intervenga per sanare una situazione insostenibile", ha concluso.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Torrione: donna si sente male sulla spiaggia e muore

  • Covid-19: salgono i contagi a Salerno e provincia, muore un paziente. L'appello di Polichetti (Fials)

  • Dramma a Casal Velino: anziano esce dal mare e muore sulla spiaggia

  • Covid-19, sono 41 i contagiati a Salerno: terzo caso in poche ore

  • Covid-19: nuovo caso ad Agropoli, altri 2 positivi a Salerno

  • Covid-19: altri 3 contagi in provincia di Salerno, il bilancio dei positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento