Economia

Interesse da Torino per la Centrale del Latte, la Cisl: "Ricomincia il dialogo"

Baldassarre: "Si garantirebbe, a differenza di altri scenari, la permanenza nella sua attuale sede dello stabilimento produttivo, circostanza che i sindacati avevano sempre posto come condizione imprescindibile"

Baldassarre

"L'ipotesi riportata da numerosi organi di informazione nazionali e locali, circa un possibile interessamento da parte della Centrale del Latte di Torino nei confronti della Centrale del Latte di Salerno risponde ad alcune esigenze, evidenziate dalle Organizzazioni Sindacali, sin dai mesi scorsi quando si è avviato, per poi concludersi in maniera infruttuosa, l'iter per la privatizzazione dell'azienda di Via Monticelli". Queste le parole di Giuseppe Baldassarre, segretario confederale della Cisl di Salerno.

"Le dichiarazioni di Luzzati, Presidente della Centrale del Latte di Salerno -  prosegue Baldassarre - aprono lo scenario ad una forma di collaborazione tra le aziende pubbliche di Torino, Brescia, Firenze e proprio Salerno. In questo senso si garantirebbe, a differenza di altri scenari, la permanenza nella sua attuale sede dello stabilimento produttivo, circostanza che i sindacati avevano sempre posto come condizione imprescindibile". L'auspicio per il segretario, dunque, è che l'interesse manifestato, possa consentire una riapertura del dialogo tra la proprietà della Centrale del Latte di Salerno, ovvero l'Amministrazione comunale, e le organizzazioni sindacali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interesse da Torino per la Centrale del Latte, la Cisl: "Ricomincia il dialogo"

SalernoToday è in caricamento