Venerdì, 19 Luglio 2024
Economia

Coldiretti, pronti 50 milioni di investimenti: l'appello alle banche

Il presidente Sangiorgio: "E' ancora troppo farraginoso il rapporto tra mondo delle imprese e banche, il mondo del credito deve sostenere il fare impresa con un nuovo approccio"

“La possibilità di accesso al credito è strategico per il nuovo insediamento in agricoltura reso possibile dall’approvazione dei bandi dei Piani di sviluppo rurale. Solo in provincia di Salerno sono pronti investimenti, nei primi mesi, per 50 milioni di euro”. Lo annuncia il presidente di Coldiretti Salerno, Vittorio Sangiorgio, alla vigilia dell’apertura dei bandi per il primo insediamento del Piano di Sviluppo Rurale, che spiega: “Questi giovani imprenditori che beneficeranno dei fondi comunitari vanno sostenuti nella loro storia personale e professionale non solo come numeri ma come idee e progetti di sviluppo del territorio”.

Secondo il leader degli agricoltori “è ancora troppo farraginoso il rapporto tra mondo delle imprese e banche, il mondo del credito deve sostenere il fare impresa con un nuovo approccio e una nuova visione che vada ben oltre agli indicatori legati alle centrali di rischio. Nonostante nei primi sei mesi del 2016 la domanda di credito da parte delle imprese sia cresciuta del 5,5% rispetto al 2015, c’è sempre il rischio, per gli imprenditori, di essere trattati come “numeri”. E’ bene – aggiunge Sangiorgio - invece distinguere tra imprenditori e prenditori, ovvero tra gli imprenditori che contribuiscono alla crescita del territorio e i prenditori che scappano dopo aver fatto l'affare. Davanti c’è una stagione di opportunità da cogliere al meglio ma soprattutto da far cogliere ai “migliori” che investono pur in momenti di difficoltà momentanea. E’ denaro “intelligente” che va immesso sui mercati e che garantirà sviluppo dei territori”.

L’accesso al credito in agricoltura è una variabile fondamentale per interloquire con il sistema bancario nella maniera più diretta possibile: determinante in tal senso è l’ausilio fornito ai giovani dal consorzio fidi di Coldiretti Creditagri, in grado assicurare le specifiche necessità finanziare delle imprese. “Le opportunità del nuovo Psr vanno sfruttate al meglio – conclude Sangiorgio – abbiamo avviato una capillare campagna informativa per diffondere tra i nostri giovani la conoscenza delle misure che, declinate nei bandi, si tradurranno nei prossimi mesi in preziosi sostegni finanziari per sviluppare progettualità imprenditoriali agricole originali e innovative”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coldiretti, pronti 50 milioni di investimenti: l'appello alle banche
SalernoToday è in caricamento