Mascherine protettive: la produzione che risolleva la piccola economia

Tra le tante realtà del territorio, anche la sartoria di Myriam Diaz e l'ombrellificio Elios hanno ricovertito la produzione

Le mascherine di Myriam

Il post Covid-19 sembra alle porte. Così, commercianti ed artigiani si "reinventano" per rimettersi in piedi, dopo lo stop forzato imposto dalle norme volte a contenere la diffusione del contagio. Tra le realtà del territorio che, rimboccandosi le maniche, si sono concentrate su nuovi prodotti utili in questa delicata emergenza, quella di Myriam Diaz, titolare della sartoria di via Diaz che, unendo ingegno e creatività, ha dato vita a mascherine protettive decisamente graziose, proponendole al pubblico salernitano e non solo. Sono realizzate in cotone, quindi lavabili dopo l'utilizzo, di taglia unica e disponibili anche per bambini (Sartoria Myriam Diaz Salerno info 0899951600).

mascherine3-4

Tra gli altri esercizi del territorio che hanno iniziato a produrre mascherine, ricovertendo la propria mission, l’Ombrellificio Elios di Agropoli, nell'ambito del progetto produttivo di Carmine Puca, titolare dell’attività, che ha messo in campo una tipologia di mascherina conforme alle normative europee in materia (REG EU 1907/06), realizzata in TNT (tessuto non-tessuto) certificato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Salerno a lutto, è morto Ciro Di Lorenzo: ora veglierà sulla sua Maria Pia

Torna su
SalernoToday è in caricamento