menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fase 2: mercati alimentari già riaperti in città del Nord, ma non a Salerno

La riflessione del presidente della Claai, Gianfranco Ferrigno: "Visto che l'aria aperta è il posto di minor contagio, perchè non aprire tutti i mercati all'aperto normati e organizzati secondo le prescrizioni di legge?"

Visto che l'aria aperta è il posto di minor contagio, perchè non aprire tutti i mercati all'aperto normati e organizzati secondo le prescrizioni di legge?

E' quanto chiede al sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, il presidente della Claai di Salerno, Gianfranco Ferrigno: "Il problema della normalizzazione può dipendere secondo me da tre elementi: il primo è certamente la scoperta di un vaccino, a cui sembra siamo lontani. Il secondo è la scoperta di un percorso di cura, e anche qui ci sono tre sperimentazioni in corso ed il terzo ed ultimo è capire i meccanismi del contagio. - ha osservato Ferrigno - Su quest'ultimo elemento si sa tutto al punto che abbiamo avuto delle prescrizioni collettive". Da qui l'interrogativo in merito alla mancata riapertura dei mercatini nella Fase dell'emergenza Covid-19, cui, nei giorni scorsi, hanno fatto richiesta anche un operatore del settore e l'assessore al Commercio Dario Loffredo. Ma va precisato che quest'ultimo l'appello lo ha rivolto al Governo, in quanto, come da lui sottolineato, la riapertura dipenderebbe da decisioni nazionali e non regionali o locali.

I mercati riaperti in molte città

Tuttavia, già a metà aprile, diverse le città italiane, tra cui Treviso, che già hanno provveduto a riaprire le aree mercatali, esclusivamente del settore alimentare. E da giovedì persino a Milano riapriranno i mercati comunali scoperti,  sempre solo del comparto alimentare, 26 in tutto su un totale di 94. Mentre a Torino, il 4 maggio ha riaperto i battenti il mercato di Porta Palazzo e il via libera, tra gli altri, c'è stato anche per il mercato del Comune di Gallarate, in provincia di Varese e per quello di Pistoia. Insomma: numerose le amministrazioni comunali che, seppur con una situazione di contagi più allarmante della nostra, hanno disposto la riapertura degli stand alimentari, fornendo indicazioni precauzionali studiate ad hoc per prevenire nuovi casi di Covid-19, dando una boccata d'ossigeno non solo agli ambulanti, ma anche alle numerose famiglie che hanno nuovamente la possibilità di acquistare frutta, verdura ed altri generi alimentari a prezzi, in molti casi, più contenuti rispetto a diversi negozi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Rischio zona rossa in Campania: si riunisce l'Unità di Crisi

  • Cronaca

    Colta da malore durante un funerale: muore donna a Pisciotta

  • Cronaca

    Dramma a Cava, uomo precipita dal balcone e muore

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento