rotate-mobile
Economia

Microcredito della Regione Campania: Salerno seconda per domande ammesse

Primo bilancio del microcredito della Regione Campania, con risorse per 100 milioni di euro del fondo sociale europeo

Primo bilancio del microcredito della Regione Campania, con risorse per 100 milioni di euro del fondo sociale europeo: sono 1248 le domande per il finanziamento, con un tasso di restituzione del prestito del 96%. Prestiti da 5mila a 25mila euro destinati a soggetti non bancabili, quelli cioè che difficilmente avrebbero accesso al credito in banche. Un fondo rotativo che prevede la restituzione in cinque anni dell’importo ricevuto, a tasso zero. Nel 56% dei casi tale fondo ha concesso a dare vita a nuove attività, mentre nel 44% il miglioramento di imprese già esistenti.

Il territorio di Napoli, con il 42%, è il primo per domande ammesse a finanziamento. Seguono Salerno (24%), Caserta (15%), Avellino (11%) e Benevento (8%). Il settore dal quale è arrivato il maggior numero di richieste (314) è quello del commercio, seguito da servizi al turismo (250), artigianato (188). I soggetti beneficiari sono stati per il 53% immigrati e soggetti svantaggiati, per il 34% under 35 e donne, per il 10% disoccupati e lavoratori in cassa integrazione e mobilità, il 3% laureati e ricercatori. Per il secondo avviso del microcredito, la Regione ha stanziato 35milioni. In questo caso, le domande pervenute (6835), sono ancora in fase di esame. "Questa misura ha favorito il 56% di nuove imprese e attività - ha osservato il presidente della Regione, Stefano Caldoro- significa dare una mano a tanti cittadini che vogliono aprire un’attività professionale o commerciale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Microcredito della Regione Campania: Salerno seconda per domande ammesse

SalernoToday è in caricamento