rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Economia Agropoli

Agropoli, ecco la mozzarella colorata

Il prodotto, dopo tre anni di sperimentazione, è pronto per giungere sulle tavole degli italiani: è stato inventato dallo chef agropolese Raffaele Sergio Figliolia

Mozzarelle colorate al sapore di pistacchio e fragola, o al profumo di arancia siciliana, fichi bianchi del Cilento o nocciola del Piemonte: è una vera e propria rivoluzione gastronomica quella che si prepara ad arrivare sulle tavole italiane. Il tutto nasce da un'idea di Raffaele Sergio Figliolia, chef di Agropoli che lavora a Milano. Dopo una fase di sperimentazione durata tre anni il prodotto è pronto per arrivare sulle tavole dei consumatori italiani. Le mozzarelle colorate, regolarmente brevettate, partono da una idea semplice: rendere le perle bianche della Campania colorate e profumate. Le mozzarelle potranno quindi essere verdi grazie al pistacchio di Bronte (Sicilia), viola grazie al mirto di Sardegna, scure per la nocciola del Piemonte, nere per il cioccolato di Modica (Sicilia) o "bianche" per i fichi bianchi del Cilento.

L'idea è appunto nata a Milano dove Raffaele Sergio Figliolia lavora ma tutta la lavorazione, come spiegato dallo chef, avrà luogo nel Cilento: "La parte tecnica sarà eseguita in zona, o studio del prodotto è avvenuto ad Agropoli mentre la fase sperimentale, peraltro già cominciata, si svolge a Paestum". E proprio a Paestum, nei prossimi giorni,  è atteso un gruppo di laureandi della Facoltà di Scienze dell'Alimentazione dell'Università Federico II di Napoli per studiare la realizzazione, la lavorazione del prodotto e le caratteristiche ed i sapori, in attesa che la mozzarella, dai sedici gusti, venga offerta al grande pubblico. La presentazione ufficiale delle "praline" avverrà il 5 ottobre presso il castello medioevale di Agropoli. "Senza falsa modestia posso dire di aver reinventato la mozzarella - ha concluso soddisfatto Raffaele Figliola - Questo prodotto dal sapore unico, verrà lanciato in anteprima proprio nella capitale del Cilento e da qui, si spera, potrà aver ben presto un successo internazionale".

Per i tradizionalisti niente paura: le nuove mozzarelle non prenderanno il posto del tradizionale oro bianco della Campania, che potrà essere sempre gustato sulle tavole italiane e nel mondo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agropoli, ecco la mozzarella colorata

SalernoToday è in caricamento