Addio ai mercatini di Natale, a Salerno: molti cittadini "bocciano" la scelta radicale del Comune

Abbiamo dato voce ai cittadini in merito alla decisione, ufficializzata ieri dall'assessore Loffredo, circa l'assenza dei mercatini natalizi sul lungomare, nel periodo di Luci d'Artista. Ecco cosa hanno osservato i cittadini

I mercatini- foto archivio

Non tutti erano entusiasti degli stands del food e del beverage sul lungomare, per lo più per ragioni igienico-sanitarie e qualche commerciante aveva storto il naso in merito alla potenziale perdita di clientela causata dai mercatini. Ancora, qualche altro cittadino avrebbe senza dubbio gradito una maggiore presenza di prodotti locali in vendita. Ma, al di là di eventuali accorgimenti e modifiche che avrebbero potuto essere attuati al format, nessuno può negare il notevole afflusso di cittadini e turisti che i mercatini natalizi sono riusciti a creare sul lungomare, durante Luci d'Artista, negli scorsi anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Guarda>>>Parlano i salernitani

Dopo l'ufficialità della scelta del Comune che, quest'anno, ha detto "no" ai mercatini, dunque, abbiamo ascoltato alcuni cittadini a passeggio sul lungomare, luogo, peraltro, poco frequentato nelle fredde serate invernali, fatta eccezione, per l'appunto, per il tratto che ospitava gli stands negli scorsi anni. L'iniziativa, in effetti, rappresentava un'attrazione in grado di animare il lungomare durante il periodo delle Luci, scoraggiando, conseguentemente, anche la formazione di ritrovi isolati e poco illuminati in città, tanto "cari" alla microcriminalità e per i quali, il movimento e la folla di persone hanno rappresentato, oggettivamente, un efficace deterrente. Probabilmente, sarebbe stata una scelta condivisibile, da tutti, il raggiungimento  - non semplice, ma sicuramente possibile ndr - di un equilibrio, tra le esigenze commerciali del territorio, la promozione dei prodotti e dell'artigianato e la sicurezza igienico-sanitaria, ricorrendo ad un'accurata selezione degli stands, senza così rinunciare in toto ai mercatini che, come dimostrano le presenze degli scorsi anni, verranno certamente rimpianti da centinaia di salernitani e turisti.

Leggi>>>La lettera degli artigiani

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • Inizio dell'anno scolastico: 1° campanella il 28 settembre in altri 7 comuni salernitani

  • "Oggi voti? Certo, dopo il matrimonio mi reco al seggio": curiosità a Sassano per gli "sposi elettori"

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento