Venerdì, 14 Maggio 2021
Offerte di lavoro

Il comune di Salerno cerca laureati: avviso pubblico per tre posti

Scadenza per la presentazione delle domande il 14 marzo 2012. Il comune cerca tre laureati per contratti di collaborazione coordinata e continuativa

COMUNE DI SALERNO

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI N. 3 INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA (ESPERTO JUNIOR LAUREATO), DI CUI N. 2 DA IMPIEGARE IN ATTIVITA’ DI SUPPORTO ALL’UFFICIO DI COORDINAMENTO DEL PROGRAMMA PIU EUROPA E N. 1 A SUPPORTO DELL’UFFICIO PER I CONTROLLI DI I LIVELLO.


Riferimenti normativi:
· art. 7, comma 6, D.Lgs. 165/2001, come sostituito dall’art. 46 della L. 133/2008, che individua i presupposti per il conferimento, da parte delle pubbliche amministrazioni, di incarichi esterni ad esperti di provata competenza, con contratti di lavoro autonomo, di natura occasionale o coordinata e continuativa;
· art. 7, comma 6 bis, D.Lgs. 165/2001, come sostituito dall’art. 32 del D.L. 223/2006, convertito con L. 248/2006, il quale stabilisce che: “Le amministrazioni pubbliche disciplinano e rendono pubbliche, secondo i propri ordinamenti, procedure comparative per il conferimento degli incarichi di collaborazione;
· art. 110, comma 6, D.Lgs. 267/2000, che disciplina le collaborazioni negli enti locali.

Art. 1 Natura della selezione
E’ indetta una procedura di selezione pubblica per titoli e colloquio finalizzata al conferimento di n. 3 incarichi di collaborazione coordinata e continuativa a esperti junior laureati, di cui n. 2 da impiegare in attività di supporto all’Ufficio di coordinamento del programma PIU EUROPA e n. 1 a supporto dell’Ufficio per i controlli di I livello, Uffici del Comune di Salerno.

Art. 2 Oggetto dell’incarico
L’attività avrà il seguente oggetto:
Supporto, con funzioni di assistenza tecnica, all’Ufficio di coordinamento del programma PIU EUROPA e all’Ufficio per i controlli di I livello, nelle attività di monitoraggio e rendicontazione della spesa relativa ai progetti inseriti nel Programma di rigenerazione urbana, cofinanziato con fondi comunitari a valere sull’Obiettivo operativo 6.1 POR FESR Campania 2007/13.

Art. 3 Specifiche dell’incarico
I contratti avranno durata biennale eventualmente prorogabile di un anno in caso di particolari esigenze valutate dall’Amministrazione comunale. La sede per lo svolgimento dell’incarico di assistenza tecnica all’ufficio di coordinamento del programma PIU EUROPA sarà presso il Servizio Studi e Programmazione Risorse Comunitarie del Comune di Salerno.

La sede per lo svolgimento dell’incarico di assistenza tecnica all’ufficio per i controlli di I livello sarà presso il Settore Affari Generali del Comune di Salerno. Le collaborazioni saranno eseguite personalmente dai candidati selezionati senza vincolo di subordinazione e senza l’obbligo di rispetto dell’orario di servizio, tenuto conto che, in considerazione degli obiettivi di risultato da conseguire e del carattere continuativo e coordinato della prestazione da svolgere, gli incaricati potranno utilizzare i locali e le attrezzature messe a disposizione dalla struttura in coordinamento con essa. I collaboratori svolgeranno la propria prestazione lavorativa coordinandosi con i Responsabili degli Uffici ai quali saranno assegnati o propri delegati e saranno obbligati ad attenersi alle direttive che saranno loro impartite. Inoltre, i collaboratori non potranno svolgere attività in concorrenza con il committente né diffondere notizie ed apprezzamenti attinenti ai programmi ed alle organizzazioni di esso, né compiere atti in pregiudizio dell’attività del committente medesimo. In nessun caso i contratti potranno generare un rapporto organico con l’Ente, né trasformarsi in assunzione a tempo determinato o indeterminato.

Art. 4 Importo del contratto e modalità di pagamento
L’attività di assistenza tecnica al Programma PIU Europa è finanziata dalla Regione Campania con risorse a valere sui fondi dell’obiettivo operativo 7.1 POR FESR 2007/13. Ai collaboratori incaricati sarà corrisposto un importo di €. 32.500,00 su base annua – in proporzione ai mesi di effettivo espletamento dell’incarico – al lordo degli oneri fiscali, contributivi e previdenziali, ove dovuti. Il pagamento dell’importo previsto per il contratto di collaborazione coordinata e continuativa avverrà mensilmente e sarà subordinato al rilascio di attestazione di regolare esecuzione da parte dei Dirigenti degli Uffici ai quali i collaboratori incaricati saranno assegnati. Detto compenso deve ritenersi comprensivo anche di eventuali rimborsi spese.

Art. 5 Requisiti di ammissione e conoscenze richieste
Per l’affidamento degli incarichi si richiedono i seguenti requisiti alla data di scadenza del termine per la
presentazione delle domande di ammissione:
- cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione europea;
- conoscenza della lingua italiana (solo per i candidati stranieri);
- godimento dei diritti civili e politici;
- idoneità psicofisica a ricoprire il ruolo;
- posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva;
- non aver riportato condanne penali e non essere destinatario di provvedimenti che riguardano
l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti
nel casellario giudiziale;
- essere a conoscenza di non essere sottoposto a procedimenti penali;
- possesso di laurea specialistica o vecchio ordinamento;
- adeguata e documentata esperienza professionale, di almeno due anni, in attività di assistenza tecnica ad Enti Pubblici nell’istruttoria e rendicontazione di spesa di progetti cofinanziati dai fondi comunitari;

Art. 6 Domanda e termine
La domanda di partecipazione, indirizzata al Comune di Salerno, Settore Personale, via Roma 84100 Salerno, dovrà pervenire entro 30 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso all’Albo pretorio on line dell’Ente (scadenza presentazione domande 14.03.2012) con una delle seguenti modalità:
- Consegnata a mano, in busta chiusa, direttamente al Comune di Salerno – Ufficio Protocollo, Via
Roma 84100 Salerno;
- Spedita a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento;
- Trasmessa attraverso una propria casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) alla casella dell’Ente protocollo@pec.comune.salerno.it con i relativi allegati richiesti, tutti in formato pdf e firmati digitalmente dal candidato (ovvero quando l’autore è identificato dal sistema informatico con i diversi strumenti previsti dalla normativa vigente). Non verranno prese in considerazione le domande consegnate o pervenute oltre il termine di scadenza per la presentazione della domanda anche se spedite a mezzo posta raccomandata A/R in tempo utile. Laddove il termine scada in giorno festivo, esso è automaticamente prorogato al primo giorno successivo non festivo. La domanda di partecipazione dovrà essere contenuta in busta chiusa recante all’esterno la seguente dicitura: “Domanda di partecipazione alla selezione pubblica, per titoli e colloquio, finalizzata al conferimento di n. 3 incarichi di collaborazione coordinata e continuativa a esperti junior laureati”.

L’Amministrazione non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del/della partecipante, oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali, néin tutti gli altri casi comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o di forza maggiore. La prova dell’avvenuta ricezione della domanda di partecipazione resta a carico e sotto la responsabilità del/della partecipante a cui compete scegliere il sistema di trasmissione della stessa, fra quelli previsti. La domanda di partecipazione alla selezione deve essere redatta in carta semplice secondo l’apposito schema, allegato al bando (all. 1) e sottoscritta dal candidato a pena di esclusione. La presentazione della domanda di partecipazione alla selezione di cui al presente avviso ha valenza di piena conoscenza e accettazione delle condizioni in esso riportate, nonché di piena consapevolezza della natura autonoma del rapporto lavorativo. Nella domanda di ammissione, i candidati dovranno dichiarare sotto la propria responsabilità, pena l’esclusione dalla selezione (cfr. art. 7 – Esclusione d’ufficio):
- il proprio nome e cognome, la data e il luogo di nascita;
- la residenza;
- la nazionalità di appartenenza;
- se cittadini italiani, il Comune nelle cui liste elettorali risultano iscritti o i motivi della mancata iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
- di non aver riportato condanne penali ovvero le eventuali condanne riportate indicando gli estremi delle relative sentenze, anche se sia stata concessa amnistia, indulto o perdono giudiziale (la dichiarazione va resa anche in assenza di condanne penali);
- il possesso del titolo di studio di cui all’art. 5 del presente avviso, con specificazione della data di conseguimento, dell’Università presso cui è stato conseguito e della votazione riportata.
Le dichiarazioni formulate nella domanda dai candidati aventi titolo alla utilizzazione delle forme di semplificazione delle certificazioni amministrative sono da ritenersi rilasciate ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 ed hanno la stessa validità temporale delle certificazioni che sostituiscono. I candidati di cittadinanza diversa da quella italiana dovranno dichiarare inoltre:
- di godere dei diritti civili e politici nello Stato di appartenenza o di provenienza, ovvero i
motivi del mancato godimento degli stessi;
- di avere comprovata conoscenza della lingua italiana.
Nella domanda di ammissione i candidati dovranno indicare, inoltre, l’indirizzo presso il quale inoltrare tutte le comunicazioni relative alla selezione. La domanda di partecipazione deve essere corredata di:
- curriculum vitae et studiorum, redatto in formato europeo e sottoscritto dal candidato;
- fotocopia di idoneo documento di riconoscimento in corso di validità;
- elenco di tutti i titoli e documenti presentati, sottoscritto dal candidato.
Le dichiarazioni, sopra indicate, dovranno essere redatte in modo analitico e contenere tutti gli elementi che le rendano utilizzabili ai fini della selezione, affinché la Commissione esaminatrice possa utilmente valutare i titoli ai quali si riferiscono. I cittadini stranieri, regolarmente soggiornanti in Italia, possono utilizzare le dichiarazioni sostitutive limitatamente ai casi in cui si tratti di comprovare il possesso di titoli tra quelli sopra elencati certificabili o attestabili da parte di soggetti pubblici italiani ovvero nei casi in cui la produzione delle dichiarazioni stesse avvenga in applicazione di convenzioni internazionali tra l’Italia e il Paese di provenienza del dichiarante. I certificati attestanti i titoli rilasciati dalle competenti autorità dello Stato di cui lo straniero è cittadino debbono essere conformi alle disposizioni vigenti nello Stato stesso e debbono altresì essere legalizzati dalle competenti autorità consolari italiane.

Art. 7 Esclusione d’ufficio
Costituiscono motivi d’esclusione d’ufficio:
1. l’inoltro della domanda oltre i termini di cui all’art. 6;
2. l’assenza della dicitura prevista sulla busta di cui all’art. 6;
3. la mancata sottoscrizione della domanda;
4. l’assenza dei requisiti indicati nell’art. 5;
5. l’assenza delle informazioni richieste nell’art. 6.
Il provvedimento di esclusione dei candidati è adottato con determinazione del Direttore del Settore Personale.

Art. 8 Commissione esaminatrice
La Commissione esaminatrice è composta da un dirigente comunale che la presiede e da n. 2 dirigenti/funzionari (cat. D), esperti nelle materie del concorso. La Commissione è nominata con provvedimento del Direttore del Settore Personale. La Commissione esaminatrice dispone complessivamente di un punteggio pari a 100, di cui 50 punti per la valutazione dei titoli e 50 punti per la prova del colloquio.

Art. 9 Elementi indicativi per la valutazione dei curricula
La valutazione dei curricula precederà il colloquio. Ai titoli valutabili, aventi attinenza con l’incarico, sono
assegnati i seguenti punteggi:
- Dottorato di ricerca, abilitazioni professionali, diplomi di specializzazione, corsi di formazione e/o specializzazione pubblici o privati, master svolti presso enti pubblici o privati, diploma di laurea, richiesto quale requisito per l’accesso, conseguito con votazione pari o superiore a pt. 105/110 (o punteggio equivalente). Punti 2 per ogni titolo fino ad un massimo di punti 10;
- Documentata esperienza, per periodi non inferiori a sei mesi, di incarichi in attività di assistenza tecnica ad Enti Pubblici nell’istruttoria e rendicontazione di spesa di progetti cofinanziati dai fondi comunitari; Punti 1 per mese di attività fino ad un massimo di punti 35. Non saranno conteggiati, a tale fine, i due anni di esperienza professionale, richiesti quale requisito per l’accesso;
- Giudizio complessivo sul profilo culturale e professionale del candidato. Punti 5
Tutti i titoli debbono essere posseduti alla data di scadenza del presente bando.

Art. 10 Il colloquio: contenuti e modalità di convocazione dei candidati
Il colloquio verterà sulle conoscenze specifiche necessarie per l’espletamento delle attività da svolgere, di cui all’art. 2 del presente bando. La prova si intenderà superata con il punteggio di 35/50. Il luogo, il giorno e l’ora di svolgimento della prova sono resi noti, almeno 10 gg. prima, unicamente mediante avviso all’albo pretorio on – line dell’ente. Tale avviso varrà come notifica a tutti gli effetti. Alla prova potranno partecipare tutti coloro che hanno presentato la domanda di ammissione e non hanno ricevuto la comunicazione di esclusione da parte dell’ente. Per essere ammessi a sostenere il colloquio i candidati dovranno essere muniti di idoneo documento di riconoscimento.

Art. 11 Formazione delle graduatorie di merito – Nomina vincitori
Al termine dei lavori, la Commissione forma la graduatoria di merito, sulla base del punteggio dei titoli e del colloquio, in ordine decrescente secondo l’ordine di votazione finale ottenuta da ciascun candidato. Saranno dichiarati vincitori i candidati utilmente collocati nella predetta graduatoria. L’Amministrazione si riserva di scorrere la graduatoria di merito in caso di rinuncia dei vincitori o di risoluzione anticipata in ogni modo determinatasi, ovvero qualora venga ravvisata la necessità di effettuare ulteriori collaborazioni.

Art. 12 Dati personali
I dati personali trasmessi dai candidati con le domande di partecipazione alla selezione saranno trattati esclusivamente ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003 e s.m.i. per le finalità di gestione della presente procedura selettiva. Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l’esclusione dalla selezione.

Art. 13 Normativa
Per quanto non espressamente previsto nel presente bando si fa riferimento a leggi e regolamenti vigenti. L’Amministrazione si riserva la facoltà di non procedere alla stipula del contratto ovvero di differirne la stipula.

Art. 14 Pubblicità ed informazione
Il presente avviso sarà pubblicato sul sito istituzionale dell’Ente www.comune.salerno.it e per estratto sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania. La graduatoria finale sarà pubblicata sul sito dell’Ente e avrà valore di notifica a tutti gli effetti. Il Responsabile del Procedimento, ai fini della procedura di cui al presente Avviso, è il Dirigente del Settore AA.PP., dott. Luigi Criscuolo. Ulteriori informazioni relative al presente Avviso possono essere richieste presso il Settore Personale, sito presso il Comune, Via Roma - 84121 Salerno; tel. 089.662399; fax 089661247; e-mail a.vitolo@comune.salerno.it.


Il Dirigente
dott. Luigi Criscuolo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il comune di Salerno cerca laureati: avviso pubblico per tre posti

SalernoToday è in caricamento