rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Economia

Stangata Tasi: venerdì si decide, possibile aliquota del 3,3 per mille

Palazzo di Città è in fermento per l’approvazione delle aliquote della nuova tassa che include sia la vecchia Imu che il contributo per i cosiddetti “servizi indivisibili”

Entro il 23 maggio il Comune renderà noti il primo bollettino di pagamento della Tasi a giugno e il secondo a settembre. Palazzo di Città è in fermento per l’approvazione delle aliquote della nuova tassa che include sia la vecchia Imu che il contributo per i cosiddetti “servizi indivisibili”, alias pubblica illuminazione e manutenzione stradale.

Venerdì, dunque, l’approvazione del Consiglio comunale: domani, intanto, convocata la conferenza dei capigruppo consiliari. Non si sa ancora nulla sulle cifre, salvo, come riportato da Il Mattino, che il Comune avrà la possibilità di applicare un aumento percentuale massimo dello 0.8 per mille sia sulla Tasi per la prima casa (attualmente fissata al 2.5 per mille) sia per gli altri immobili (ad oggi fermo al 10.8 per mille). Nel primo caso l’aliquota sarebbe del 3,3 per mille. l'amministrazione comunale di Salerno, ad ogni modo, ha già previsto una griglia di detrazioni per fasce economiche e tipologie di immobili, volta a venire incontro alle famiglie in difficoltà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stangata Tasi: venerdì si decide, possibile aliquota del 3,3 per mille

SalernoToday è in caricamento