Crisi a Salerno, la Fnp Cisl: "Non sarà un buon Natale per i pensionati”

Durante il Consiglio generale è stata definita anche l’elezione nella segretaria confederale della Fnp provinciale della sindacalista Maria Gaudio

"Non sarà un buon Natale per i pensionati salernitani”: lo ha detto Giovanni Dell’Isola, segretario generale della Fnp Cisl Salerno durante il Consiglio generale di categoria tenutosi oggi, presso l’hotel Mediterranea di Salerno. “Il rapporto Svimez ha confermato quello che già diciamo da tempo: l’80% dei pensionati salernitani vive con meno di 1.000 euro al mese e devono decidere se cenare o pranzare. Non parliamo poi di chi non può curare patologie tumorali, perché i medicinali costano tantissimo”, ha spiegato Dell’Isola alla presenza del segretario generale della Cisl Salerno, Gerardo Ceres, il segretario generale della Fnp Cisl Campania, Augusto Muro, e il presidente dell’Anteas regionale, Giuseppe Gargiulo. Un appello raccolto dal segretario Gerardo Ceres: “Come sindacato stiamo incontrando le istituzioni per fare un punto sul reddito di inclusione e devo confermare, purtroppo, che la Cisl è l’unica organizzazione che in provincia di Salerno denuncia quanto vissuto dai pensionati. Dopo questi confronti, a gennaio, organizzeremo una grande manifestazione con la Fnp salernitana per far sentire la voce dei più deboli”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'elezione

Durante il Consiglio generale è stata definita anche l’elezione nella segretaria confederale della Fnp provinciale della sindacalista Maria Gaudio, esponente della Cisl di Nocera Inferiore che prende il posto di Anna Avagliano, dimessasi per limiti d’età come impone lo statuto della Federazione pensionati della Cisl. Nel corso dell’incontro è stata ricordata anche la figura di Raffaele Scafuri, sindacalista della Cisl di Sarno, scomparso prematuramente qualche mese fa e noto per essere stato tra i principali artefici della nascita del nuovo ospedale nella città sarnese dopo l’alluvione del 1998.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Covid-19, in lieve aumento i contagi nel salernitano: i dati provinciali

  • Covid-19, altri 4 casi positivi in Campania: due sono a Cava de' Tirreni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • Caso sospetto di Covid-19: chiuso temporaneamente il Pronto Soccorso a Nocera

  • Sparatoria ad Angri, ferito un imprenditore: a novembre un attentato alla sua azienda

Torna su
SalernoToday è in caricamento