menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Premio Best Practices per l’Innovazione: al via il crowdfunding, la presentazione

Giunto all’ottava edizione, l'evento è cresciuto di anno in anno, registrando importanti risultati in termini di partecipazione e accreditandosi, nel panorama confindustriale e non solo, come punto di riferimento per l’innovazione

E' stato presentato questa mattina presso Confindustria il VIII Premio Best Practices per l’Innovazione, alla presenza di Mauro Maccauro, Presidente di Confindustria Salerno, Giuseppe De Nicola, Presidente Gruppo Servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria, Lucio Bifolco partner di Unicasim e Roberto Esposito Fondatore e CEO di DeRev. In programma il 12 e 13 giugno presso il Teatro Antonio Ghirelli, il premio è stato ideato dal Gruppo Servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria e si rivolge alle aziende del manifatturiero e dei servizi che abbiano realizzato un progetto innovativo (tecnologico, di prodotto, di processo, sociale etc) con risultati dimostrabili e misurabili.

Giunto all’ottava edizione, l'evento è cresciuto di anno in anno, registrando importanti risultati in termini di partecipazione e accreditandosi, nel panorama confindustriale e non solo, come punto di riferimento per l’innovazione. “L’innovazione - ha detto il Presidente di Confindustria Salerno, Mauro Maccauro – è ritenuta una delle chiavi di volta per rendere competitive le imprese italiane. Con questa iniziativa affianchiamo al momento di diffusione e conoscenza dei progetti in gara, l’opportunità concreta di finanziare progetti innovativi. Quest’anno, inoltre, attiviamo per la prima volta un processo di crowdfunding  in due direzioni: da un lato consentendo ad almeno una giovane start up di ricevere i fondi necessari a sviluppare e commercializzare l’idea di business,  dall’altro di valorizzare il patrimonio culturale attraverso una raccolta fondi dedicata al restauro di due opere d’arte di fama nazionale.” Attraverso la piattaforma “Derev” sarà lanciata la raccolta di capitale con l’obiettivo di sostenere il restauro di cinque volumi storici allocati nell’appartamento del Priore della Certosa di Padula. Sarà inoltre supportato il recupero in tecnologia digitale di un volume della Biblioteca Michelangiolesca della Basilica di S. Lorenzo in Firenze.

Da oggi fino al 13 giugno i progetti candidati nelle 2 sezioni del premio (best practices e upstart) potranno essere visionati e votati da tutti sul sito Pemiobestpractices.it , contribuendo in questo modo ad eleggere 2 vincitori della sezione on line. "Salerno - ha concluso Maccauro - si pone l’obiettivo di attuare concretamente i principi della civic economy, un modello di sviluppo fondamentalmente aperto all’accoglienza delle istanze maggiormente avvertite dalle comunità locali".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento