menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Qualità della vita: la provincia di Salerno al 93° posto su 107

La provincia di Salerno, seppur di poco, sale nella speciale classifica sulla qualità della vita che Il Sole 24 Ore stila ogni anno. Il commento del presidente Antonio Iannone

La provincia di Salerno, seppur di poco, sale nella speciale classifica sulla qualità della vita vinta da Trento, che Il Sole 24 Ore stila ogni anno seguendo speciali parametri che comprendono il tenore di vita, servizi e ambiente, affari e lavoro, ordine pubblico, popolazione ed infine il tempo libero.La nostra provincia si posiziona comunque nella parte bassa della classifica, ossia al 93° posto su 107 province, ma guadagna 4 posizioni sull'anno scorso quando scese al 97°posto. Meglio di noi, in Campania, solo Benevento che si classifica 83° migliorando la posizione dello scorso anno, mentre Avellino e Caserta scendono in classifica piazzandosi rispettivamente al 94° e 103° posto. Si classifica maglia nera Napoli con l'ultimo posto peggiorando la posizione dello scorso anno quando si piazzò penultima.

In particolare Salerno si posiziona 106° per il tenore di vita, 76° per i servizi e l'ambiente, 84° per gli affari ed il lavoro, 82° per l'ordine pubblico, 94° per la popolazione e 76° per il tempo libero, guadagnando in totale 444 punti. Pronta il commento del presidente della Provincia Antonio Iannone: “La classifica 2013 del Sole 24 ore sulla qualità della vita nelle province italiane fa segnare un miglioramento di quella di Salerno, che passa dal 97esimo posto del 2012 al 93esimo posto di quest'anno. La classifica - spiega - fa emergere una grave difficoltà di tutte le realtà meridionali e segnatamente della regione Campania. In questo contesto nazionale e regionale la non lusinghiera posizione assoluta del nostro territorio fa registrare un dato di speranza: Salerno è la provincia campana che migliora maggiormente la sua posizione. Se il governo Letta non darà urgenti risposte in termini di opportunità e risorse per il Meridione sarà impossibile risollevarne le sorti in tutte le realtà territoriali”. “Necessitano- conclude Iannone- politiche di sostegno alle famiglie, alle imprese ed agli Enti Locali. Solo così si potrà rilanciare lo sviluppo ed i consumi”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento