menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riorganizzazione ospedali, interrogazione del consigliere Pica

Il consigliere regionale del partito democratico presenta un'interrogazione al governatore Caldoro auspicando una rivisitazione del piano di rientro organizzativo dei presidi ospedalieri

"La grave vicenda che ha visto coinvolta la struttura sanitaria di Scafati - spiega - è solo l'ultimo episodio di una grave vertenza che interessa tutte le strutture ospedaliere in Campania" così Donato Pica, consigliere regionale d'opposizione in quota partito democratico, in una interrogazione presentata al governatore regionale Stefano Caldoro. Il consigliere democratico si è espresso in merito alla necessità di adeguamento delle strutture sanitarie con l'utilizzo fondi II annualità art.20 legge n. 67/88.

Donato Pica, toccando anche il tasto dell'ospedale "Mauro Scarlato", chiede di "conoscere l'orientamento del governo regionale in merito alle problematiche richiamate e quali iniziative siano in itinere o si intendono assumere per l'effettivo sblocco dei finanziamenti conformemente ad un diverso ed articolato modello d'organizzazione della rete dell'urgenza/emergenza che tenga conto delle reali funzioni e del bacino di utenza di presidi ospedalieri come quello di Scafati". Pica ricorda di aver già sollecitato in passato la questione tramite altre interrogazioni.

"Occorre dare risposte urgenti visto il clima di malessere e di preoccupazione all'interno di tutti i presidi ospedalieri, in conseguenza della forte carenza di personale medico ed infermieristico - conclude Pica - in un contesto funzionale ed organizzativo così delineato, appare plausibile e fondata la richiesta di una rivisitazione del piano di rientro che valuti a pieno le diverse peculiarità territoriali e geografiche afferenti gli ospedali di frontiera a Nord ed a Sud della provincia di Salerno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento