menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ruggi

Ruggi

Caos sugli stipendi, il Ruggi sborsa 378mila euro all'Agenzia dell'Entrate

All'ospedale è stato contestato l’omesso o ritardato pagamento di versamento di ritenute d’acconto su redditi da lavoro dipendente per l’anno 2011

Stangata dell’Agenzia delle entrate nei confronti del San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona. Come riporta La Città, all'ospedale, infatti, è stato contestato l’omesso o ritardato pagamento di versamento di ritenute d’acconto su redditi da lavoro dipendente per l’anno 2011 (308mila euro), oltre interessi per 42mila euro e sanzioni per 357mila euro per un totale di 707 mila euro. Per il Ruggi i ritardati versamenti sono da imputare alle ritenute d’acconto calcolate sugli stipendi corrisposti ai dipendenti dell’azienda ospedaliera, ex Asl (accorpati al Ruggi) i cui importi erano stati comunicati in ritardo dalla stessa Asl, reputata alle elaborazioni stipendiali fino alla data 30 settembre 2011.

A seguito della verifica effettuata dall’azienda ospedaliera degli adempimenti fiscal del Ruggi nell’anno in questione, però, risulta che i presunti omessi pagamenti siano stati tutti regolarmente eseguiti: i ritardi sono da imputare alle ritenute d’acconto calcolate sugli stipendi corrisposti ai dipendenti dei presidi ospedalieri prima in capo all’Asl (accorpati all’azienda ospedaliera a partire dal primo gennaio 2011), i cui importi erano stati comunicati in ritardo dalla stessa Asl, deputata alla elaborazione degli stipendi fino al 30 settembre del 2011. Il Ruggi, dunque, con la determina 621, ha versato trecentosettantotto mila euro per il mancato pagamento delle ritenute d’acconto sugli stipendi dei dipendenti relativi all’anno d’imposta 2011. Si attende, ad ogni modo, il  riscontro da parte della stessa Agenzia di un’istanza di sgravio, presentata dall’azienda ospedaliera, relativa a una cartella esattoriale di Equitalia per un importo di 1,1 milione di euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento