Analisi EY-Confimprese: consumi di mercato 2020 con spaccato Regioni

Il Centro studi Confimprese, in partnership con EY, ha avviato un Osservatorio permanente sull’andamento dei consumi in Italiacon una copertura di 623 aree commerciali tra: centri commerciali, outlet, high street e travel

I grandi cambiamenti causati dal Covid-19 alla libertà di spostamento e agli stili di vita, uniti alle restrizioni imposte alle attività commerciali, hanno avuto un impatto significativo sui modelli di consumo e sui livelli di vendita degli operatori. Il Centro studi Confimprese, in partnership con EY, ha avviato un Osservatorio permanente sull’andamento dei consumi in Italiacon una copertura di 623 aree commerciali tra: centri commerciali, outlet, high street e travel. Sono attualmente monitorate 45 isnegne e oltre 4.400 punti vendita che consolidano informazioni su20 regioni, 111 province e 865 comuni. I settori merceologici analizzati sono: abbigliamento e accessori, food&beverage (ristorazione servita, quick service e bar) e non food (retail cosmetica, arredamento, servizi, cultura). «Il crollo di marzo ha interessato in maniera differenziata i settori– commenta Paolo Lobetti Bodoni, Business Consulting Leader Italy, EY – con abbigliamento eaccessori che registrano il trend peggiore (-82%), seguito dafood&beverage(-78%) e non food(-74%). Questi trend sono legatiin parte al fatto che alcuni operatori hanno potuto continuare le attività con un minimo di operatività durante il lockdown, oltre che ad un orientamento del consumatore verso l’acquisto di beni di più immediata necessità».

Nella regione Campania

In Campania il trend registrato è molto simile a quello italiano, con -79,7% sul mese di marzo ma leggermente migliore nel trimestre con -21,9%, grazie a una migliore performance di gennaio e febbraio. A livello provinciale Caserta (-82%) e Salerno (-80%) vanno peggio di Napoli (-78%), che con la sua provincia registra anche il dato meno negativo del trimestre con -19 per cento.Ed èla città di Napoli che registra anche il trend migliore tra le grandi città italiane con -72% sul mese di marzo 2020 e -12% sul trimestre rispetto al 2019.

Province della Campania

mar20 vs mar 19

1 trim 20 vs 19

Napoli

-78%

-19%

Caserta

-82%

-25%

Salerno

-80%

-22%

Altre province

-73%

-22%

Totale Campania

-79,7%

-21,9%

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella top 5 delle regioni con il peggiore andamento la Lombardia ha registrato il peggior trend nel mese di marzo (-83%), seguita da Toscana (-80,9%), Emilia-Romagna (-80,5%), Veneto (-80%) e Campania (-79,7%).Il trend del primo trimestre vede sempre la Lombardia prima in classifica per maggior calo delle vendite rispetto allo stesso periodo 2019, seguono Toscana, Emilia-Romagna, Veneto, Piemonte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: sospesa la scuola fino al 30 ottobre, chiusi i circoli e stop all'asporto dopo le 21 e alle feste

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

  • Mini-lockdown in Campania: pubblicata l'ordinanza, De Luca frena le attività e chiude le scuole

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: più smart working e nuova stretta sui ristoranti, possibile freno alle palestre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento