rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Economia

Contributo di sbarco di 1,50 euro, la denuncia di Abbac Fenailp: “Intervenga Governo”

Per Agostino Ingenito, presidente nazionale del comparto ricettivo extralberghiero Abbac, aderente a rete Fenailp, "occorre intervento del Governo per trovare soluzioni che da un lato aiutino i comuni per la vicenda bilanci e debiti e dall'altro non vessino i viaggiatori

Contributo di sbarco a 1,50 euro, duro affondo di Abbac Fenailp: "Intervenga il Governo, il rischio è che dopo Salerno anche altri comuni costieri impongano un contributo sbarco con doppia imposizione con la tassa di giorno, che non era possibile cumulare negli anni precedenti"

La riflessione

Per Agostino Ingenito, presidente nazionale del comparto ricettivo extralberghiero Abbac, aderente a rete Fenailp, "occorre intervento del Governo per trovare soluzioni che da un lato aiutino i comuni per la vicenda bilanci e debiti e dall'altro non vessino i viaggiatori. “Da quanto si evince, l’ente locale starebbe per approvare un contributo di sbarco di 1,50 che verrà sommato al costo del biglietto del trasporto marittimo.  Si tratta di un imposizione che ha il suo peso per i viaggiatori, che se plausibili per i crocieristi, che si limitano ad un’escursione in città, appare vessatorio nei confronti di viaggiatori che utilizzano il trasporto marittimo per raggiungere la città, costretti loro malgrado a subire anche l’imposta di soggiorno nelle strutture ricettive. Appare dunque opportuno un incontro chiarificatore dell’ente con le nostre associazioni e dei vettori marittimi a cui spetterebbe poi di riversare gli importi come sostituti di imposta. “Se l’opzione concessa a Salerno è come appare estendibile anche agli altri comuni costieri, ci troveremmo a paradossi e vessazioni con una doppia imposizione. E cosi da un lato chiediamo a viaggiatori, come nel caso della Costiera Amalfitana, di utilizzare i traghetti per non intasare la statale e dell’altro vengono vessati con una doppia imposizione. Auspichiamo che mediante l’intervento del Prefetto e a questo punto del Governo, in sede parlamentare, si possa individuare una modalità che mitighi l’aumento del contributo di sbarco, trovando altrove le risorse che gli enti locali cercano per rimpinguare i debiti dei bilanci comunali"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contributo di sbarco di 1,50 euro, la denuncia di Abbac Fenailp: “Intervenga Governo”

SalernoToday è in caricamento