Venerdì, 17 Settembre 2021
Economia

Il pastrychef salernitano Vincenzo Faiella lancia la sfida: "Cerco collaboratori"

In questo periodo di chiusure io per la mia nuova boutique di pasticceria cerco giovani da assumere, pasticceri ambiziosi e motivati, appassionati come me

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

La crisi economica prima e la pandemia poi hanno messo in ginocchio tantissime attività commerciali, molte sono in bilico altre sono state costrette a calare giù la serranda. Ma in un contesto di forte instabilità ed incertezze c’è chi guarda con fiducia al futuro, quasi a voler lanciare una sfida a questi tempi in ombra. È Vincenzo Faiella, il giovane e talentuoso mastro pasticciere Salernitano (di San Marzano sul Sarno per la precisione) ad andare contro corrente con l’apertura della sua prima boutique di pasticceria. “Sono anni che lavoro per realizzare il mio sogno nel cassetto – afferma Faiella – dopo anni passati nei laboratori di mezza Italia ho finalmente la possibilità di aprire il mio punto vendita, credo che a maggio ci sarà il taglio del nastro”, sono infatti ben avviati i lavori per la nuova pasticceria del pastrychef Faiella, nella cittadina marzanese, piccolo centro dell’Agro Sarnese Nocerino. “Alla crisi ed all’incertezza – continua Faiella – io rispondo con fiducia e lancio la proposta ai giovani aspiranti pasticceri, se avete voglia di mettervi in gioco presentatemi il vostro curriculum e la vostra candidatura di lavoro, contattatemi sul mio sito internet o sui miei canali social, sarà un piacere poter coinvolgere giovani entusiasti nel mio progetto di pasticceria”. Una grande iniezione di fiducia lanciata da un pasticcere giovane e già pluripremiato. Faiella infatti ha nel suo palmares già due volte il titolo di “Medaglia d’Oro” come miglior panettone del Mondo, è vincitore dell’ambito premio “Panettone senza Confini” presieduto dal Maestro Iginio Massari, del “Parma City of Gastronomy”, solo per citarne alcuni. Faiella, Membro d’Eccellenza della federazione italiana pasticceria, lo scorso Natale ha conquistato il favore di tutti con il suo panettone che, grazie al suo shop on-line, è arrivato in Californi, in Corea del Nord, poi Francia e tutta Italia; il mastro pasticciere è pronto a fare lo stesso con il dolce di Pasqua, ha infatti appena iniziato la produzione della sua colomba artigianale, come tutte le sue produzioni d’altronde. “La colomba è un dolce spesso considerato il fratello minore del panettone ma che invece può vivere di riconoscimenti propri” – afferma il pastrychef campano, che poi aggiunge – “purtroppo la produzione in serie – continua Faiella - ha tolto al grande pubblico il piacere di gustare una colomba nata dal lievito madre, assemblata in un impasto farcito con le migliori materie prime selezionate con rigore per dare al dolce un equilibrio di sapori, la giusta umidità e soprattutto un bouquet di profumi che preparano il palato alla degustazione”. Sono queste le emozioni che si provano quando si è davanti ad una colomba nata dalla passione del pasticcere artigiano, da chi la vede lievitare per 36 ore per poi farla riposare a testa in giù, dopo la cottura, altre 12 ore. In questo periodo caratterizzato anche dalle rinunce, meglio cedere a qualche momento di piacere e scegliere un dolce che possa far tornare il buon umore. Prima di concludere Faiella fa una raccomandazione agli aspiranti: “Ai giovani dico rimboccatevi le maniche e mettetevi in gioco – afferma Vincenzo Faiella – come ho fatto io dall’età di 14 anni, sono pronto a mettervi alla prova già con le mie Colombe Pasquali per le quali abbiamo già richieste da Nord a Sud”. Per presentare la candidatura visitare il sito www.vincenzofailla.it oppure scrivere ad info@vincenzofaiella.it (Facebook/Instagram)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il pastrychef salernitano Vincenzo Faiella lancia la sfida: "Cerco collaboratori"

SalernoToday è in caricamento