menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giovanni Dell'Isola

Giovanni Dell'Isola

Spending Review nella sanità e Irpef, Dell'Isola boccia il decreto

Il segretario provinciale della Fnp Cisl Salerno esprime preoccupazione per il possibile aumento dell'Irpef nelle regioni con debito nel settore della sanità e boccia il decreto del governo

I pensionati della Cisl Salerno contro la Spending Review decisa dal governo Monti: "Per noi una ulteriore stangata di 138 Euro sulle prestazioni sanitarie" è il grido d'allarme lanciato da Giovanni Dell'Isola, sindacalista e segretario provinciale della Cisl Pensionati Salerno. “L’emendamento alla spending review, che anticipa al 2013 anziché dal 2014, la facoltà di aumentare dello 0,6 per cento le addizionali regionali Irpef nelle 8 regioni alle prese con il deficit sanitario - riferisce Dell'Isola - dal prossimo anno potrebbe trasformarsi in un’ulteriore stangata di 138 euro medi per i 12,6 milioni di contribuenti residenti in quei territori”.
 
Tra le regioni interessate, come ricordato da Dell'Isola, c'è anche la Campania: “Se le regioni in questione, Piemonte, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia, si avvalessero di tale facoltà, il carico fiscale medio passerebbe dai 326 euro attuali ai 464 euro l’anno prossimo, con un aumento del 42,3%. Non è più tollerabile che ogni decreto di questo governo contenga sempre inevitabilmente aumenti di tasse e tariffe. Il Decreto sulla spending review avrebbe dovuto toccare altre le voci di spesa, a partire dall’ancora abnorme costo della politica. Le categorie più deboli sono quelle che sostengono i costi maggiori. E in nessun comune – conclude - si è ancora presa la decisione di convocare le Organizzazioni sindacali per trovare quelle possibili soluzioni che sollevino un po’ il peso di questo disastro che colpisce lavoratori , pensionati, malati. In provincia di Salerno la situazione è drammatica, perché si inserisce in un contesto socio-economico già di per sé molto pesante".
 
Dell’Isola boccia senza mezzi termini anche le sforbiciate del governo al comparto sanitario. “Sommando i tagli operati dal governo Monti a quelli del governo Berlusconi – aggiunge il leader dei pensionati salernitani della Cisl – in 3 anni toccheremo quota 16 miliardi di Euro. Ciò significa che entro il 2014 assisteremo a una riduzione pesantissima di posti letto e alla chiusura di ospedali. In cambio, i cittadini non riceveranno nulla. Non vogliamo mantenere in funzione gli ospedali inutili – puntualizza Dell’Isola – ma neanche distruggere, come fa Monti, il sistema ospedaliero. Da troppi anni si sta operando solo con tagli e chiusure di ospedali, senza piani alternativi. Da troppi anni la povertà e l’inefficienza impediscono a milioni di persone di curarsi e di stare in salute. Da troppo tempo assistiamo allo smantellamento di ciò che di meglio aveva portato la riforma sanitaria. Mi auguro - dichiara il sindacalista cislino - che la politica e i leader dei partiti non esauriscano il loro compito limitandosi a esprimere grande dispiacere per i tagli effettuati. Preferirei meno battute e più fatti, quei fatti e quelle decisioni che spettano prima di tutto a loro".
 
In tal senso la manifestazione del 19 settembre scorso tenuta dalla Cisl regionale a Salerno ha voluto richiamare l’attenzione sulla necessità di un confronto per evitare tagli indiscriminati che affosserebbero definitivamente lo Stato sociale nella nostra regione. Questa - ha concluso Dell’Isola - è la condizione nella quale ci troviamo. Ma non possiamo più reggere una situazione che sconfina ormai nella più pesante condizione sociale degli ultimi 50 anni. Sanità, assistenza, reddito, disoccupazione e declino produttivo, etico e morale: una fotografia che ci inquieta molto”.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

social

Superenalotto: vincita di 84.032,07 euro a Pagani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Lotto tecnico: nuove vincite per i lettori, i numeri

  • social

    Lotteria degli scontrini: i codici della seconda estrazione

  • social

    Prignano Cilento, dopo 50 anni ritorna l'aquila sul Monumento ai Caduti

  • social

    Superenalotto: vincita di 84.032,07 euro a Pagani

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento