Sponde del Solofrana, dopo mezzo secolo arrivano i fondi per la messa in sicurezza

Il Sindaco Lanzara: “Un altro traguardo raggiunto”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Nei giorni scorsi il Capo del Dipartimento per gli Affari Interni e del Territorio del Ministero degli Interni di concerto con la Ragioneria Generale dello Stato, ha comunicato l’approvazione del progetto redatto dal Comune di Castel San Giorgio per la messa in sicurezza di un lungo tratto dei limiti spondali del Solofrana che negli ultimi anni hanno ha causato danni e devastazioni con le frequenti esondazioni.

Il contributo a favore del Comune di Castel San Giorgio sarà di circa un milione di euro. “Un evento importante per il nostro territorio – ha spiegato il primo cittadino Paola Lanzara – Mai prima d’ora il nostro Comune aveva ricevuto un aiuto così sostanzioso per mettere in sicurezza un tratto delle sponde di un torrente che da Mercato San Severino a Nocera Inferiore attraversa per intero la nostra realtà. L’approvazione del progetto ritenuto di importanza prioritaria è anche un implicito riconoscimento alla capacità progettuale dei nostri uffici che sono riusciti ad intercettare i finanziamenti e a ricevere una somma finalmente adeguata per un intervento non tampone ma strutturale”.

Il Solofrana, a Castel San Giorgio, negli ultimi anni, a causa del mancato dragaggio e dell’usura delle vecchie sponde ha provocato esondazioni e allagamenti provocando non solo danni alle persone ma anche ai campi e alle coltivazioni lungo tutto il suo percorso. “Ora – prosegue il sindaco Paola Lanzara – interverremo in maniera radicale garantendo ai cittadini lungo il percorso del Solofrana quella sicurezza a cui non solo hanno diritto, ma che rappresenta uno degli elementi basilari di una gestione civile ed oculata del territorio. Al restante tratto non finanziato l’amministrazione intende far fronte con fondi propri in modo da risolvere radicalmente l’intera questione”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento