menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Antonio Capuano

Foto di Antonio Capuano

Turismo in Campania: Natale e Capodanno verso il tutto esaurito, i dati

Il presidente dell'Abbac: "Sono dati interessanti ed in continua evoluzione, ne sapremo di più nei prossimi giorni quando avremo anche i dati da aggregare con le prenotazioni confermate dalle nostre strutture ricettive"

Si va verso il tutto esaurito in gran parte delle maggiori  località turistiche della Campania: interessanti ed in continuo aggiornamento, i dati elaborati dall’Otei/Abbac (l’osservatorio turistico regionaledell’associazione extralberghiera). Il calcolo in merito all'affluenza turistica in questo periodo festivo, tiene conto delle prenotazioni già effettuate mediante le maggiori piattaforme online e con il sondaggio a campione tra le strutture ricettive del territorio.

I dati

Se a Natale la media diprenotazioni si attesta intorno al 70%  è tra Natale e Capodanno, che si registra tendenze verso il possibile tutto esaurito con l’aumento degli italiani in città,  rispetto alla presenza straniera che però è più alta in località come Positano, Sorrento, Capri e Amalfi.  I dati attualmente acquisiti per la Campania per il periodo dal 30 dicembre al 2 gennaio, con una media di 2,5 pernotti,  vedono, come nelle previsioni, Napoli con unindice di occupazione camere intorno all’87%, segue Positano che fa registrare prenotazioni pari all’89% di camere già confermate. La Salerno delle Luci d’Artista è prenotata al momento per l’84% delle disponibilità presenti sulle maggiori piattaforme come Booking, Airbnb, Expedia e gli altri portali presi a campione. Amalfi per il periodo indicato, vede prenotazioni per il 75%, Vietri sul Mare al 77%, Sorrento al 71%, l’isola di Capri è al 79% delle prenotazioni, Ischia al 76%. Interessante anche il dato di alcune località del Cilento, con Acciaroli al 75%, Marina di Camerota al 72% e Ascea al 73% e Agropoli al 75%.

Parla il presidente dell'Abbac, Agostino Ingenito

“Sono dati interessanti ed in continua evoluzione, ne sapremo di più nei prossimi giorni quando avremo anche i dati da aggregare con le prenotazioni confermate dalle nostre strutture ricettive che fanno parte del campione del nostro Osservatorio.

La Campania regge ed è meta privilegiata ma deve fare i conti conuna concorrenza molto alta e con tendenze assai variabili in cui peseranno non poco anche le previsioni metereologiche, voli aerei e last second. I flussi di viaggiatori internazionali e nazionali all’aeroporto come per quelli ferroviari sono consistenti. Restano non poche problematiche in merito a mobilità e trasporti pubblici che rischiano di essere ridimensionati nel periodo festivo, con seri aggravi nell’offerta dei servizi per i viaggiatori”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento