Economia

Turismo, Giovanni Giudice: "Destagionalizzare l'offerta"

Per il segretario provinciale della Cisl la destagionalizzazione dell'offerta turistica è la chiave per incrementare il turismo nel territorio salernitano

Destagionalizzare l'offerta turistica, puntando in particolare sul turismo religioso e sul turismo congressuale: questa la ricetta di Giovanni Giudice, segretario provinciale della Cisl Salerno, proposta in un appello a tutti gli attori economici del territorio provinciale. Giovanni Giudice evidenzia come molto possa essere ancora fatto, sia a livello nazionale che decentrato, per incrementare il turismo in tutti i periodi dell'anno e non solo durante la stagione estiva.
 
“Alle bellezze paesaggistiche della nostra provincia è necessario legare lo sviluppo di politiche condivise che vedano il turismo tra i settori produttivi non solo durante i mesi estivi. Per la realizzazione di questo processo è urgente costruire una nuova strategia informativa e promozionale su tutte le opportunità che il territorio offre" ha dichiarato il segretario del sindacato di via Zara.
 
“La valorizzazione dell’offerta turistica - ha aggiunto Giudice - potrà essere realizzata anche attraverso l’aggiornamento professionale degli addetti del settore attraverso i fondi interprofessionali della formazione continua e della bilateralità. Come sindacato vogliamo esercitare un ruolo propositivo sia nella tutela dei lavoratori e delle lavoratrici sia per la realizzazione di un modello di sviluppo di qualità e solidità che offra maggiori opportunità di forme stabili di occupazione del settore caratterizzato da una grande flessibilità del mercato del lavoro e dall’alta polverizzazione”.
 
Ed è appunto la destagionalizzazione, secondo la Cisl Salerno, la chiave per incrementare il turismo nel territorio provinciale appunto anche "fuori stagione": "Destagionalizzare - dice ancora Giovanni Giudice - significa per noi stabilità e prospettiva di reddito, di lavoro e di ricchezza locale, diventando così un vero e proprio atto di responsabilità sociale. Si tratta di un percorso fondamentale al fine di promuovere e incentivare i territori della nostra provincia valorizzando specificità culturali, ambientali ed artistiche. Mi riferisco al turismo congressuale ed a quello religioso che già, in un certo modo, ci vede protagonisti”. La Cisl ha garantito il proprio impegno relativamente alla questione.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, Giovanni Giudice: "Destagionalizzare l'offerta"

SalernoToday è in caricamento