rotate-mobile
Economia

Ponte del 2 giugno, presenze turistiche incoraggianti per Federalberghi che poi lancia l'allarme sicurezza: "Invochiamo un intervento di Prefetto e Comune"

Ilardi sull'escalation di furti e rapine a Salerno: "E' una condizione che non va minimizzata ma attentamente analizzata e risolta in tempi strettissimi. Invochiamo, pertanto, un urgente e deciso intervento della Prefettura, del Comune di Salerno e di tutte le Forze dell'Ordine"

"I flussi turistici per il Ponte del 2 giugno sono consistenti. A Salerno, verifichiamo una prevalenza di turismo straniero che rappresenta circa i 2/3 degli arrivi ed è poco influenzato dalle condizioni meteorologiche": parola di Antonio Ilardi, presidente di Federalberghi Salerno che offre un quadro sull'affluenza turistica in questo primo week-end di giugno. "In Costiera Amalfitana gli ospiti esteri costituiscono una aliquota ancora più elevata rispetto al totale -  ha aggiunto - Da settimane, le presenze nelle strutture ricettive sono molto alte e spesso si registra il tutto esaurito soprattutto nel Comune capoluogo. Siamo soddisfatti che si sia positivamente risolta la vicenda dei trasporti marittimi verso la costiera amalfitana, per la quale avevamo rivolto un accorato appello pubblico, e ringraziamo, per la sensibilità e l'impegno dimostrati, la Prefettura, la Capitaneria di Porto, le Istituzioni coinvolte nel tavolo tecnico e le compagnie di navigazione".

L'appello per la sicurezza

Ilardi, infine, esprime preoccupazione per gli episodi di microcriminalità registrati, lanciando l'allarme per le rapine e i furti che interessano da settimane il comune capoluogo: "E' una condizione che non va minimizzata ma attentamente analizzata e risolta in tempi strettissimi. Invochiamo, pertanto, un urgente e deciso intervento della Prefettura, del Comune di Salerno e di tutte le Forze dell'Ordine", ha concluso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte del 2 giugno, presenze turistiche incoraggianti per Federalberghi che poi lancia l'allarme sicurezza: "Invochiamo un intervento di Prefetto e Comune"

SalernoToday è in caricamento