Economia

Centrale del Latte: domani al Tar si discuterà sulla dismissione del 100% del capitale

I deputati del M5S: "La Centrale del latte non va venduta: è l'unica società partecipata del Comune sana che produce utili"

“La Centrale del latte non va venduta: è l’unica società partecipata del Comune sana che produce utili”: tornano sulla questione i parlamentari del Movimento 5 Stelle, Silvia Giordano, Andrea Cioffi, Mimmo Pisano ed Angelo Tofalo che hanno presentato, tramite l’avvocato Oreste Agosto, l'atto di intervento ad adiuvandum al ricorso proposto dai dipendenti della Centrale contro il bando di vendita del Comune.

Domani mattina al Tar si discuterà la sospensiva dell’esecuzione della procedura per la dismissione del 100% del capitale della Centrale. “Oltre ad essere in attivo la Centrale è una delle poche aziende storiche rimaste in vita a Salerno che esprime valori territoriali con i suoi prodotti qualitativi e di eccellenza. La scelta di vendita è dettata da motivi meramente contabili, per cercare di salvare il bilancio comunale. Tutto ciò dimostra il fallimento della politica amministrativa del sindaco De Luca”, hanno osservato.

“Il Comune avrebbe dovuto interessarsi a valorizzare la vendita delle società partecipate che incidono negativamente sul bilancio comunale, ma così non è stato. Ed invece dismette un gioiello di famiglia nel tentativo disperato di salvare le falle del bilancio comunale da brividi- continuano - La Centrale va rilanciata con un piano di investimento serio ed un management qualificato professionalmente e non politicamente come è avvenuto fino ad oggi”, hanno concluso.

Leggi anche>>>Il ricorso

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrale del Latte: domani al Tar si discuterà sulla dismissione del 100% del capitale

SalernoToday è in caricamento