Tre giorni di musica, trekking e buon cibo a Postiglione

Al via la tre giorni di "L'alba del paesaggio" a Postiglione. Un fine settimana all'insegna della musica, della poesia, del trekking e soprattutto del buon cibo: giunto alla seconda edizione, quest'anno l'evento ha come tema "Le origini", e prenderà il via venerdì 5 con il concerto della Compagnia Daltrocanto. I partecipanti potranno usufruire gratuitamente del Campo Base allestito nel  paese e trascorrevi la notte del 5 per poi partire al mattino del 6 agosto alla volta di Campo d'Amore, altopiano a 1500 mt raggiungibile direttamente dal centro di Postiglione verso l'antico sentiero del "Cantariello": infatti, il 6 agosto sarà interamente dedicato al trekking montano, con passeggiate e visite guidate condotte da esperti locali alla scoperta dei principali siti naturalistici del comprensorio. Al tramonto si prenderà parte a momenti conviviali con prodotti tipici locali e rievocazioni sul brigantaggio e sulle antiche leggende inerenti Campo D’ Amore a cura di Bruno Morcaldi. All'alba del 7 agosto i partecipanti potranno ascoltare il saluto al sole del "musicista-filologo" Antonio Giordano e la sua Gaita Galiziana, che accompagneranno i canti e i tamburi di Vincenzo Romano. Quindi, seguirà il momento dedicato alla poesia a cura di Davide Rondoni, tra le più importanti voci della poesia italiana contemporanea. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Sagre, potrebbe interessarti

I più visti

  • "L'Eva teatrale": a Giffoni Valle Piana, un omaggio alle donne

    • dal 27 al 28 febbraio 2020
    • Antica Ramiera
  • Carmelo Pipitone in concerto a Cava de' Tirreni

    • solo domani
    • Gratis
    • 29 febbraio 2020
    • Rodaviva
  • "Fatti Santo": in scena il musical ispirato alla vita di don Giustino Russolillo

    • dal 20 al 22 marzo 2020
    • Teatro Troisi
  • Venerdi live al caffè Verdi con Soleado tribute band

    • solo oggi
    • Gratis
    • 28 febbraio 2020
    • Caffè Verdi
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento