Dal libro al film: Alexandre Espigares presenta il suo Zanna Bianca

Il regista e animatore lussemburghese ha detto che in futuro vorrebbe realizzare un film horror in live action. Ha spiegato le differenze tra libro e film e le difficoltà incontrate per preservare realismo e intensità del primo Zanna Bianca

Alexandre Espigares

La notizia è in coda: arriva in conferenza stampa dopo la presentazione di "Zanna Bianca", la condivisione di effetti speciali e dei trucchi, la confessione di timori - poi fugati - di non riuscire a rendere nel film il realismo e l'atmosfera raccontati dal libro. La notizia, raccontata con gli occhi del cuore e coniugata al futuro, la fornisce Alexandre Espigares, regista e animatore lussemburghese.  "In futuro  - dice - vorrei realizzare un film horror in live action. I film di animazione, rispetto a quelli con attori veri, hanno un'architettura complessa: si perde molto tempo e infatti ci sono voluti tre-quattro anni per realizzarlo. Cercavano un regista e sono stato contento di poter lavorare su un progetto non mio, perché all'apparenza mi ha deresponsabilizzato ma nello stesso tempo mi ha permesso di liberare la creatività".

Le difficoltà

Ci sono differenze tra il libro e il film. Differenze inevitabili, perché il codice linguistico è diverso, così come il mezzo di comunicazione utilizzato: "Quando raccontiamo una favola ai bambini e dobbiamo leggere loro i passaggi più crudeli e cruenti - ad esempio il cacciatore che deve portare il cuore di Biancaneve alla regina - proviamo sempre ad addolcire il nostro racconto ma dovremmo anche tener conto del fatto che i bambini non hanno un grado di percezione della crudeltà così forte e marcato, proprio perché sono piccini. In video è diverso: c'è un'immagine, è difficile camuffare. Ecco perché la difficoltà più grande è stata trovare un punto di equilibrio tra la necessità di non disperdere realismo e intensità del libro e la capacità di rendere il film a misura di bambino e di famiglia. Le persone pensano che debba esserci un film di animazione con battute e gag ogni secondo. Non è così".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La scheda

Alexandre Espigares è un regista e animatore lussemburghese. I suoi lavori di animazione includono molti progetti importanti quali la serie televisiva animata della Lucasfilm, "Star Wars – The Clone Wars", e 9 lungometraggi, fra cui, "Happy Feet 2" e "Iron Man 3". Nel 2018 dirige il suo primo lungometraggio animato per il cinema, "Zanna Bianca", basato sul romanzo di Jack London. Nel 2014 ha vinto l'Oscar per il miglior cortometraggio d'animazione con "Mr. Hublot", che ha co-diretto. La sua è una carriera internazionale lunga 17 anni, che abbraccia 4 continenti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: salgono i contagi a Salerno e provincia, muore un paziente. L'appello di Polichetti (Fials)

  • Incidente a Olevano: troppo gravi le ferite, muore 43enne

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Belen in Costiera, "salto" a Ravello e degustazione dei dolci di Pansa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento