Al teatro Arbostella in scena "E' buscìa o verità"

  • Dove
    Teatro Arbostella
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 24/11/2018 al 25/11/2018
    Spettacoli nei fine settimana 24-25 novembre 2018. Il sabato alle 21.15 e la domenica alle 19.15
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

La compagnia stabile dell’Arbostella, diretta da Gino Esposito, si cimenterà nel fine settimana (sabato 24 e domenica 25 novembre) in un farsesco testo di Eduardo Scarpetta dal titolo: “E’ buscìa o verità” con  la regia dello stesso Esposito. Sulla scia delle note del tamburello e della mandola delle musiche originali del maestro Francesco Granozi, si viene catapultati, insieme alle tarantelle, in una Napoli d’altri tempi, e il napoletano arcaico parlato dai personaggi favorisce ancor più questo piacevole processo di astrazione.

La trama

Una riuscitissima commedia degli equivoci, dalla trama semplice e leggera, facile da seguire ma, come si conviene, piena di intrighi, inganni, sotterfugi e travestimenti: a muovere tutto è, come nei migliori copioni, l’amore. Giulio (Sabatino Petti) farà di tutto per impedire il matrimonio tra la sua Amalia (Annachiara Sammarco) e Don Felice (Andrea Avallone), combinato dal padre di lei Don Bartolomeo (Enzo Galdo) e la moglie Donna Matilde (Francesca Musa), e tra le bugie del promesso sposo, che proprio non riesce a smettere di inventare le storie più assurde assistito dal suo amico di infanzia Fortunato (Giovanni Bonelli), e i tentativi dei servi di casa, tra cui un camaleontico Pulcinella (Francesco Delli Priscoli), una sveglia Luciella (Rita Cariello) e un esperto Asdrubale (Giovanni Carbone) nonché della portiera Concetta (Simona Troisi), di condurre a loro favore la vicenda, la sorte degli innamorati traballa in un ritmo veloce fatto di speranze, attese e fiati sospesi. Finchè un classico epilogo vedrà sciogliersi tutti i nodi della matassa, soprattutto grazie all’intervento dell’energico padre di Giulio Don Anselmo (Franco Montinaro) con la colorita moglie Donna Rosina (Nicoletta Romano), e il lieto fine trionferà quasi per tutti.

Dietro le quinte

La scenografia sarà come sempre a cura della C.M.C. group, direttrice di scena è Liliana Senatore, truccatrice sarà Annamaria Apicella mentre alla parte audio e luci ci sarà Alessio Zelinskj. Il testo è arricchito con le musiche e i commenti dei Musicastoria elaborati dal maestro Francesco Granozi.

Info utili

Spettacoli il sabato alle 21.15 e la domenica alle 19.15. Costo biglietto 12 euro, ridotto 10. Info e prenotazioni: 089/3867440 – 347/1869810 - www.teatroarbostella.it
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Textures, racconti e trame per un immaginario gentile: la retrospettiva di Molinari

    • Gratis
    • dal 5 dicembre 2020 al 14 marzo 2021
    • Spazio Ophen Virtual Art Gallery
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    SalernoToday è in caricamento