menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Poesia, musica e arti visive: presentata la rassegna "Le luci e il mistero"

Due mesi di arte da respirare a pieni polmoni, due location scelte nel cuore antico del centro storico e una tappa anche nella zona orientale. Si comincia il 3 dicembre

Due mesi di arte da respirare a pieni polmoni, due location scelte nel cuore antico della città di Salerno e una tappa anche nella zona orientale. Si comincia il 3 dicembre. Ecco le coordinate de "Le luci e il mistero", la rassegna organizzata dalla Fondazione Alfonso Gatto promosso dalla Regione Campania e sostenuto da Scabec s.p.a. con il patrocinio dell'Arcidiocesi di Salerno.

Il programma

Stamattina è stato tutto svelato a Palazzo di Città, alla presenza, tra gli altri, di Vincenzo Napoli, Sindaco di Salerno, Antonia Willburger Assessore alla cultura Comune di Salerno, Antonio Bottiglieri, Presidente Scabec, Franz Cerami, Visual Artist, Filippo Trotta, Fondazione Alfonso Gatto. Gli eventi si svolgeranno nella Sala San Tommaso del Duomo di Salerno ed a Palazzo Genovese in Largo Campo, tra dicembre 2019 e febbraio 2020. Ci sarà, però, anche una serata organizzata nell'ex mercato rionale di Mariconda.

La prima tappa

Si comincia il 3 dicembre nella Sala San Tommaso, Duomo di Salerno, alle ore 20 con Canti Aprocrifi, un progetto di Ambrogio Sparagna e Davide Rondoni insiema all'orchestra popolare italiana dell'auditorium di Roma. Letture di Iaia Forte. "Canti Apocrifi" è uno spettacolo, è una festa, è un concerto di voci antichissime e sempre vive che cantano di alberi magici di carrubo, zingare gentili e ospitali, turchi che si interessano ai misteri cristiani. Una serie esilarante e commovente di situazioni ed episodi che il racconto popolare dei canti dedicati ai fatti dei Vangeli mette in scena con il coinvolgente ritmo dei solisti dell'Orchestra Popolare Italiana di Ambrogio Sparagna. Nello spettacolo un narratore-poeta, traendo spunto soprattutto dai testi dei Vangeli Apocrifi e da rielaborazioni popolari, crea un legame tra le parole e i canti, al modo dei cantastorie-banditori di un tempo, che utilizzavano una scenografia elementare di tavolozze disegnate. E semplice risulta così il "gran racconto", fatto di quadri musicali nei quali sono ritratte le più antiche radici della nostra cultura popolare. A disegnare lo spettacolo è la voce narrante di Iaia Forte e del poeta Davide Rondoni,che propone una serie di testi, in chiave lirica o ironica, di alcuni episodi dei Vangeli che fungono da collegamento tra i vari canti. Da notare che, tra questi, alcuni provengono dal lavoro di riscrittura fatto da Pier Paolo Pasolini nel 1955 nella nota antologia “Canti popolari italiani”.
 

Le altre tappe

Sala San Tommaso location anche dell'evento in programma il 15 dicembre alle ore 18.30: incontri crossing over con Mimmo Borrelli in "Corpo e postumano", l'attore in scena. Sempre il 15 dicembre, alle ore 20, "Noi, il ritmo, danza delle luci e delle penombre". In scena Pietro Beltrani al pianoforte, Alessia Tudda danzatrice, Gaia Boni poesia e jazz Giacomo Grava, violoncellista, Davide Rondoni, poesia. Nella sala San Tommaso Duomo di Salerno il 10 gennaio alle ore 20, incontri crossing over l'arte e il mistero, professoressa Rosa Grillo Dipsum Unisa, professore Vincenzo Esposito Dispac Unisa. Il 17 gennaio ore 20, incontri crossing over luce madre con la professore Flavia Alfano e il professore Giuseppe Vitiello. A Palazzo Genovese, dal 13 al 20 gennaio, Voice Portraits spettrogrammi delle voci della poesia a cura di Giovanna Iorio – poetry sound library, Londra. Ancora a Palazzo Genovese, il 19 gennaio, "Lo spazio della voce, la visione nella poesia" di Domenico Brancale. Nella sala San Tommaso in Duomo, il 27 gennaio, la grande storia del cielo astrofisica e musica Marco Bersanelli, astrofisico Unimi, con Pierluigi Virelli violoncellista. Il 1° febbraio alle ore 19, nell'ex mercato di Mariconda lighting flowers Franz Cerami video mapping. Il 5 febbraio alle ore 20, nella Sala San Tommaso, incontri crossing over la luce nella visual art, a cura di Franz Cerami, con la professoressa Paola Villani Unisob.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Salute

Open day per Pfizer a Roccadaspide e per Moderna a Cava: le date

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento