Giovedì, 13 Maggio 2021
Eventi

Artenauta teatro presenta una giornata d’arte al castello

Giornata d' arte al Castello 18 settembre Artenauta Teatro presenta spettacoli, mostre e concerti al Parco del Castello Fienga di Nocera Inferiore

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Giovedì 18 settembre a partire dalle 17.00

CASTELLO DEL PARCO FIENGA, Nocera Inferiore

Visite guidate, spettacoli, mostre, musica e buona cucina. È quanto propone l'associazione culturale Artenauta Teatro giovedì 18 settembre al Castello del parco Fienga. Anche se l'autunno ormai è alla porte gli appuntamenti con l'arte non sono ancora finiti. La direttrice artistica Simona Tortora, in collaborazione con il Comune di Nocera Inferiore proporrà un esperimento culturale, una giornata all'insegna dell'arte nella suggestiva location del castello che farà da cornice ad un percorso ricco di eventi e che coinvolgerà tutte le fasce d'età. "Rivalorizzare i siti archeologici della nostra città è un dovere e un piacere dell'amministrazione pubblica. Abbiamo affidato ad Artenauta Teatro la giornata del 18 settembre in vista del lavoro già svolto al Teatro Comunale Diana, contribuendo in questi anni ad avvicinare all'arte i nostri cittadini" è quanto afferma Maria Laura Vigliar, assessore alla cultura e vice sindaco di Nocera Inferiore. La giornata d'arte partirà alle 17.00 con le visite guidate della struttura storica medievale curate dall'associazione "Ridiamo vita al Castello" e proseguirà alle 18.00 con lo spettacolo per ragazzi "LA LAMPADA MAGICA", che vedrà i giovanissimi partecipanti del laboratorio per ragazzi di Artenauta confrontarsi con quell'infinito gioco chiamato teatro tra sorrisi, favole e realtà. "Ogni anno lo spettacolo realizzato con i bambini affronta una tematica sociale che interessa la loro sensibilità ed attenzione attraverso il gioco serio del teatro, cercando far scaturire riflessioni e nuovi spunti necessari alla loro crescita. L'occasione di ripeterlo all'interno di una cornice storica come quella del Castello aggiunge un pizzico di magia alla 'Lampada magica' dei nostri desideri!". Simona Tortora, che ha scritto e diretto il lavoro dei giovani attori ha un obiettivo da raggiungere: "uno dei miei sogni è quello di creare appuntamenti dove generazioni diverse possano sentirsi accolte e integrate nelle bellezze culturali e storiche della nostra città per restituire al cittadino la consapevolezza di possedere beni culturali del quale andare fieri". Il percorso continuerà all'insegna della musica acustica dei FEDE 'N' MARLEN a partire dalle 19.00. Le voci di Marilena Vitale e Federica Ottombrino, con i suoni gitani di una fisarmonica e il legno duro del folk di una chitarra, accompagneranno il pubblico in un viaggio onirico che partirà da Napoli, toccherà Granada per arrivare fino a Buenos Aires. Alle 20.00 e alle 20.45 ci sarà la rappresentazione "UN AMORE DI C'ERA" di Luca Saccoia in cui il gruppo di adulti Artenauta coinvolgeranno gli spettatori in un'esperienza unica. "Lo spettacolo nasce dal laboratorio teatrale 'Sogno è respiro'. È un viaggio immaginifico dedicato a tutti quei cavalieri erranti che si ergono a difesa della poesia, uno scambio tra spettatori e attori fusi insieme in un unico soffio, ma è anche e soprattutto un'esperienza per individui temerari capaci di dar vita ai propri sogni e di difendere anche a costo della vita quelli altrui" afferma il regista. La serata proseguirà tra tammorre e tammorriate con la musica tradizionale partenopea di Vincenzo Romano e Gugliemo Esposito. A partire dalle 17.00 sarà possibile anche visitare la mostra dell'artista Claudio Cuomo intitolata "LA CANAGLIA" in cui si ritrova lo spirito delle tante "esistenze senza padroni". Il lavoro si compone di 12 cani di cartapesta di dimensioni reali. È la storia di esseri umani spesso trattati come bestie randagie, creature che non hanno sempre la capacità di mettersi assieme per difendersi, eppure reclamano come possono il loro diritto alla vita. Non mancheranno le prelibatezze della cucina tradizionale dell'Agro Nocerino preparate dai membri dell'associazione "Ridiamo vita al Castello" e ancora tante altre sorprese con gli stand di artigianato e mercatino dell'usato e quelli dell'Associazione zoofila Nocerina.

Ingresso libero

Per assistere allo spettacolo "Un amore di c'era" è necessaria la prenotazione.

Per ulteriori info Simona Tortora 3394212114 info@artenautateatro.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artenauta teatro presenta una giornata d’arte al castello

SalernoToday è in caricamento