menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento dell'inaugurazione

Un momento dell'inaugurazione

Al via la Biennale d'Arte Contemporanea, De Luca: "Deve diventare attrattore turistico"

Il sindaco: "Ci è stato proposto di avviare un gemellaggio con Zurigo. Questo è il senso di queste iniziative: aprire canali di comunicazione e di scambio con le realtà più dinamiche d'Europa"

Taglio del nastro, ieri, per la Biennale Internazionale d’Arte Contemporanea a Palazzo Fruscione, nel centro storico di Salerno. La paternità dell'iniziativa spetta a Salerno in Arte, sui cui esponenti è gravato il compito di elaborare il progetto iniziale e fungere da fulcro di tutta l'organizzazione. "Grazie e benvenuti a tutti gli artisti venuti da ogni parte del mondo - ha esordito il sindaco Vincenzo De Luca - Sono convinto che scopriranno una delle realtà più belle e più dinamiche d'Italia. E grazie agli ideatori di questa splendida iniziativa rispetto alla quale abbiamo assunto l'impegno di renderla permanente. Questo deve diventare uno degli attrattori culturali e turistici della nostra città. Abbiamo collocato questa mostra di arte contemporanea in uno dei luoghi più belli e carichi di storia della nostra città: questo nell'XI secolo era uno dei fuochi della cultura dell'Occidente. La grande storia longobarda e normanna oggi si fonde con l'arte contemporanea. La ricchezza di un paese nasce dalla capacità di far convivere le diverse stratificazioni culturali; un paese è vivo se riesce a difendere la sua tradizione, il suo ambiente storico, ma se ha anche il coraggio di realizzare cose nuove".

"Il futuro del nostro paese starà nella nostra capacità di difendere un passato unico al mondo ed insieme nella capacità di entrare finalmente nella modernità e di sintonizzarsi con le sensibilità delle generazioni presenti. Oggi - ha aggiunto il primo cittadino - le grandi capitali sono poli di attrazione turistica, perché sono i luoghi dove è possibile visitare opere d'arte e di architettura contemporanea. E Salerno può diventare una capitale, la dimensione della città non conta: dobbiamo mantenere la consapevolezza di quello che siamo, ma sapendo che non ci sono limiti davanti a noi. Questo evento - ha concluso De Luca - sarà un punto di svolta per la nostra città: l'insieme delle grandi opere di architettura contemporanea e di questi grandi eventi può essere uno spartiacque della storia della nostra città". Ad organizzarla, Olga Marciano (Presidente di Salerno in Arte) e l'architetto Giuseppe Gorga (Vicepresidente di Sart), che sono innanzitutto due artisti: da anni si occupano di tematiche ambientaliste proprio attraverso l'arte (il Premio internazionale di pittura e design Rifiuti in cerca d'Autore, una delle loro iniziative più importanti).

Dall'11 al  25 ottobre, dunque, si svolgerà la Biennale la cui premiazione è prevista per venerdì 17. Verranno assegnati premi prestigiosi, intitolati e dedicati a Trotula de Ruggiero, la prima donna medico della storia, insigne nome della cultura salernitana. La rassegna internazionale d'Arte, a cadenza biennale, costituisce un evento che mira ad offrire una sofisticata vetrina espositiva ad artisti noti e meno noti e di di instaurare un dialogo con il pubblico e con gli specialisti del settore, mettendo a confronto esperienze e risultati diversi, proprio a Salerno, una Città proiettata verso un fortissimo rinnovamento culturale e turistico. E', inoltre, la prima Biennale d'Arte al mondo a sperimentare gli allestimenti e le scenografie ecosostenibili: tutto ciò che verrà utilizzato all'interno delle sale espositive, dagli arredi al punto ristoro, sarà completamente realizzato attraverso il riciclo (artistico) dei rifiuti. Numerosi gli eventi, le conferenze, i dibattiti, le performance, nelle otto giornate dedicate all’arte. "Ci è stato proposto di avviare un gemellaggio con Zurigo. Questo è il senso di queste iniziative: aprire canali di comunicazione e di scambio con le realtà più dinamiche d'Europa. La Biennale diventerà un evento permanente ed uno degli attrattori culturali e turistici della nostra città", ha aggiunto De Luca. Oltre settecento gli artisti da tutto il mondo coinvolti in uno dei palazzi più belli del centro storico della nostra città.

Il programma>>>La Biennale

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

social

Turismo, la spiaggia di Santa Teresa su "Lonely Planet": l'annuncio del sindaco

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento