menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cantagiovani

Cantagiovani

Presentato il “Cantagiovani”, il programma della Rassegna-Concorso

Il “Cantagiovani” è organizzato dalle associazioni Estro Armonico e Laes con il contributo del Comune di Salerno e dell’Ept. La direzione artistica è di Silvana Noschese

Conto alla rovescia per il “Cantagiovani”, la Rassegna-Concorso che richiama a Salerno le giovani voci di tutta Italia. E così, anche quest’anno, per due giorni si tornerà a “cantare insieme” in sette location di Salerno città, tasformandole in "scuole di coralità " e vere e proprie aule da concerto. Da venerdì 4 maggio il Salone dei Marmi di Palazzo di Città, la chiesa di S. Anna, l’Istituto Comprensivo Statale “Gennaro Barra”, la chiesa della Santissima Annunziata e l’arenile di Santa Teresa ospiteranno ben 250 giovani che hanno fatto della coralità la loro passione, e del coro il proprio luogo d incontro, di socializzazione , di confronto, di divertimento. 

L'organizzazione

Il festival, nato più di due lustri fa, oggi ha un doppio valore: offrire ai giovani la possibilità di crescere seguendo lo spirito della coralità esplorando i nuovi modi di essere e stare in gruppo ed al tempo stesso ricordare tre persone che hanno dedicato la vita ai giovani ,al canto e che non ci sono più, Dante Cianciaruso, Paola Galdi e Francesca Viscido . Il “Cantagiovani” è organizzato dalle associazioni Estro Armonico e Laes con il contributo del Comune di Salerno e dell’Ept. La direzione artistica è di Silvana Noschese. I concerti sono ad ingresso libero.

Il programma

Venerdì 4 maggio, alle ore 10.30, ci sarà l’accoglienza dei partecipanti nel Salone dei Marmi di Palazzo Guerra. Alle 11.30 ci saranno i primi tre laboratori in programma: nella chiesa di S. Anna si studierà concertazione e direzione con il maestro sloveno Stojan Kuret e la cantante Martina Burger; nel Salone dei Marmi le giovani voci affronteranno il tema " Essere/Crescere in gruppo” con  l’esperta Maria Vittoria Lanzara . Dopo la pausa pranzo ancora a studiar la voce, l’espressione vocale e corporea con Maria Teresa Rega e Simona Totaro e dalle 19.30 il concerto di apertura nella chiesa della Santissima Annunziata.

Sabato 5 maggio l’appuntamento con i laboratori è per le 9.00. Per circa tre ore i ragazzi saranno impegnati ad arricchire il proprio bagaglio di competenze ed a mettersi alla prova con una verifica tecnico/vocale, esecutiva ed esperienziale. Dalle 14.30, poi, ci sarà nella chiesa di Sant’Anna (via S. Teresa, 6) il concorso Cantagiovani numero undici; dalle 18 alle 19, l’arenile di Santa Teresa diventerà la location ideale del Flash Mob con Open Singing ed alle 19.30 tutti nella chiesa della Santissima Annunciata per il concerto di chiusura e la premiazione dei vincitori. Tre saranno i premi da assegnare: alla musica antica nel ricordo di Dante Cianciaruso; al miglior direttore di coro, intitolato a Paola Galdi, ed al coro che saprà emozionare, nel nome di Francesca Viscido.

Il commento

"E' l'undicesima edizione e il tempo che passa dimostra la validità di una manifestazione che aggrega, esprime talenti ed unisce cori di diverse città - dice l'assessore alle politiche giovanili, Mariarita Giordano - Ospitiamo non solo il coro di Cosenza, Roma, Benevento ma anche il coro del Liceo da Procida. Abbiamo la coralità di maestri storici, che rappresentano la città di Salerno in Italia. Il Conservatorio è un'altra realtà storica e di eccellenza. Con l'inaugurazione dell'Auditorium daremo una risposta ai nostri ragazzi. L'amministrazione lavora per aprire la fruizione della musica alla città".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento