menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scarpette rosse contro la violenza sulle donne: aderiscono anche Vietri e Cava

Il grido in forma d’arte da parte degli artisti della ceramica tornerà più forte che mai in tutta Italia portando nei Municipi, nelle biblioteche, nelle scuole ma anche in mezzo alle strade delle città, in piazza, on line

Ci sono anche Vietri sul Mare e Cava de' Tirreni tra le località italiane che aderiscono, attraverso l'arte, alla giornata nazionale contro la violenza sulle donne, in programma il 25 novembre. Il grido in forma d’arte da parte degli artisti della ceramica tornerà più forte che mai in tutta Italia portando nei Municipi, nelle biblioteche, nelle scuole ma anche in mezzo alle strade delle città, in piazza, on line. La quarta edizione delle scarpette rosse di ceramica è giunta alla quarta edizione e coinvolgerà come impegno etico e poetico tutte le Città della Ceramica d’Arte in Italia, 46 municipalità.

I dettagli

Cava de' Tirreni, l'Associazione di ceramiste Pandora aderisce al progetto delle Scarpette rosse grazie alla sensibilità delle associate e allo spirito di gruppo che contraddistingue le numerose artiste. L’evento si terrà in forma virtuale tramite piattaforma digitale e social network. Le artiste ceramiste adotteranno una storia di femminicidio, dedicando le proprie scarpette rosse in ceramica. Tutto questo avverrà unendo le scarpette rosse e un codice qr code che porterà a conoscenza la storia della donna, vittima di femminicidio. Un modo più sentito e forte per ricordare le donne uccise. Impegnati anche i maestri ceramisti vietresi, con le stesse modalità. Tutti prionti a dire no alla violenza sulle donne, a difenderle ogni giorno ma il 25 novembre ancora di più, in ricordo delle "Mariposas", le sorelle Maribal che furono uccise nella Repubblica Dominicana. Le Città Italiane della Ceramica dicono no alla violenza sulle donne: è un “imperativo categorico” da parte delle maestranze migliori di un’Italia civile, solidale, aperta, che sceglie l’arte e la creatività per testimoniare sdegno e impegno su uno dei drammi più aberranti che colpiscono l’umanità. La realizzazione da parte dei ceramisti di scarpe rosse d’artigianato artistico da collocare ed esporre all’interno dei palazzi delle Istituzioni cittadine, nelle scuole, nelle biblioteche, nelle piazze e in contesti urbani ha un alto valore simbolico nell'anno in cui la vita sembra essere sospesa, ripiegata in una dimensione esclusivamente privata e domiciliare 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento