menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giuliano Sangiorgi dei Negramaro duetta e tweetta a Giffoni

Ai ragazzi del festival dice "Siete voi a rendere il nostro paese migliore"

Si diverte a duettare con una ragazza del pubblico Giuliano Sangiorgi, leader dei Negramaro, ospite di oggi al Giffoni Film Festival. Dopo aver tenuto la Masterclass con i ragazzi selezionati, Sangiorgi raggiunge gli altri piccoli giurati del festival in Sala Truffaut dove ha il piacere di rispondere a domande mirate e pertinenti: "Voi che siete seduti qui oggi rappresentate l'inizio di una nuova generazione che rende l'Italia migliore - ha esordito il leader dei Negramaro - siete voi a rendere il nostro paese migliore. La forza della nuova Italia è nelle nuove generazioni". Rende omaggio a Giffoni e al suo festival del cinema, quando accetta di duettare con una ragazza della platea e spiega che "Le canzoni arrivano all’improvviso, mi lascio colpire e affondare da una canzone quando arriva. E' un’esperienza di vita mia o dei miei compagni di viaggio, i Negramaro, ma anche di altre persone che mi colpisce - afferma l'artista - perché capita che le esperienze degli altri ti rimangano sulla pelle anche se non lo sai e poi la canzone arriva, ti stordisce e se ne va". Nella sua umiltà Sangiorgi dichiara anche che "Non voglio insegnare nulla a nessuno... mai! Io scrivo perché ne ho bisogno e perché magari qualcuno leggendo ciò che scrivo può aiutarmi a capire me stesso". Il cantante dimostra alla platea tutta la passione per la musica, sua e degli altri che finisce con l'influenzare anche quella dei Negramaro " 'Meraviglioso' ci fu chiesto da Veronesi come colonna sonora del film 'Italians'. Io non avrei voluto toccare Modugno, ma quando ho scoperto di poterla rendere mia e ritradurla per le nuove generazioni, allora ho accettato" rivela Sangiorgi, che ha tenuto a rimarcare il senso e il significato che " 'Meraviglioso' ebbe nel '68 ai tempi di Modugno e che ha invece oggi, periodo drammatico per l'Italia. Modugno cerca di ricordare che la vita è qualcosa di meraviglioso e anche noi abbiamo riproposto il brano come augurio per tutti e per convincere che c’è tanto da fare per l'Italia". Il leader dei Negramaro racconta del suo rapporto con i social network e incita i ragazzi a usarli nella maniera più corretta "I social network servono per comunicare, ma usateli per dirvi dove vi incontrerete. Non incontratevi sui social network ma nella realtà". Infine il suo incitamento diventa un inno a condividere in modo giusto la musica, a coltivare le proprie passioni e ha augurato ai suoi piccoli e grandi fans "Realizzate i vostri sogni". Diana Della Mura

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento