Il Teatro Augusteo ospita il Convegno Nazionale Medicina Arte Danza Scienza e Spettacolo

Sabato 18 aprile al Teatro Augusteo di Salerno è tutto pronto per il MADDS. Prende il via la seconda edizione del Convegno Nazionale MADSS, Medicina Arte Danza Scienza e Spettacolo, evento unico nel suo genere che si terrà a partire dalle ore 9 di sabato 18 presso il Teatro Augusteo di Salerno: vi prenderanno parte acclamati professionisti e grandi artisti del settore, invitati a fondere sullo stesso palcoscenico le rispettive competenze: l’arte diventa materia di studio, oggetto della ricerca scientifica. Organizzato dall’Associazione Aula Magna, ente per la formazione diretto dalla posturologa salernitana Annamaria Salzano e dalla dottoressa Fabiana Camuso, patrocinato dal Comune di Salerno, l'Università degli Studi, la Scuola Medica Salernitana, la Sifir, l'Aifi, la Ismult, Italian Society Of Muscles Ligaments & Tendons, e Ceimars, Centro italiano interdisciplinare di Medicina dell'Arte, il convegno porterà a Salerno anche l'etoile del Teatro San Carlo di Napoli Giovanna Spalice che interverrà con una lezione a scena aperta di danza classica maschile e il Professor Nicola Maffulli, Primario di Ortopedia presso la Queen University of London Barts and London School of Medicine and Dentistry. In serata si terrà un Gala in cui si potrà assitere all'esibizione di gruppi di ballerini e musicisti diretti dalla coreografa Amalia Salzano e dell'etoile Spalice, con la collaborazione del Professional Ballet di Pina Testa e del Maestro Franco Pinna, già Direttore del Conservatorio di Salerno G.Martucci. L'iscrizione al convegno, che darà la possibilità di partecipare al gala finale, è aperta a chiunque sarà interessato alle tematiche trattate. Le modalità sono consultabili sul sito www.formazioneaulamagna.it.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • Textures, racconti e trame per un immaginario gentile: la retrospettiva di Molinari

    • Gratis
    • dal 5 dicembre 2020 al 14 marzo 2021
    • Spazio Ophen Virtual Art Gallery
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    SalernoToday è in caricamento