Sabato, 18 Settembre 2021
Eventi Amalfi

Archeoclub d'Italia: nuova tappa in Costiera, l'appuntamento on line

Per la prima volta in diretta ecomusei e recupero Valle dei Mulini Costiera Amalfitana con riuso antiche cartiere e sistemi idraulici della Repubblica Amalfitana

Architettura e Paesaggi - le costellazioni delle identità ecomusei e rigenerazione dei margini. Per la prima volta in Costiera, grazie ad un appuntamento on line in programma il 19 marzo alle ore 18 con Archeoclub Italia, sarà possibile vedere in diretta le strutture turistiche innovative della Costiera Amalfitana e gli importanti interventi in via di realizzazione come il waterfront con l'ex stabilimento. Tutto in diretta su Archeoclub d'Italia Italia, pagina Facebook.

I dettagli

“Come cambieranno le città dopo il Covid? Lo dirà Fausto Carmelo Nigrelli, ordinario di Tecnica e Pianificazione urbanistica, Presidente della Struttura Didattica Speciale di Architettura dell’Università di Catania, con sede a Siracusa, durante il WeBinar in diretta, alle ore 18, Venerdì 19 Marzo su Archeoclub d'Italia Italia | Facebook . La pandemia può rimettere in gioco le aree scartate dal modello iperliberista che ha dominato gli ultimi trenta anni. Gli strumenti utili possono essere numerosi. Tra questi l’ecomuseo a patto di ritornare alla sua essenza originaria che in Italia non ha mai attecchito. Una breve presentazione di questa interessante invenzione e di alcune sue possibili applicazioni”. Lo ha annunciato Francesco Finocchiaro Responsabile Nazionale del Dipartimento Architettura di Archeoclub d’Italia. Al WeBinar in diretta il Centola&Associati, l’unico studio italiano vincitore dell’Oscar per la costruzione sostenibile che illustrerà le strutture turistiche eco – sostenibili della Costiera Amalfitana. “Nella stazione marittima Zaha Hadid ogni anno a Salerno un team di giovani progettisti lavora al futuro possibile della Campania e dell'Italia. In diretta avremo Luigi Centola – Architetto Centola&Associati che sviluppa masterplan territoriali, progetti urbani e architettonici dall’approccio sistemico dove la sostenibilità è al centro di una indispensabile riunificazione tra ecologia, economia e istanze delle comunità. C&A ha realizzato progetti in Italia ed Europa, è l'unico studio italiano vincitore degli Holcim Awards europei e globali, l'Oscar per la costruzione sostenibile; è stato invitato ad esporre alla Biennale di Venezia, al Ravello Festival e agli incontri Archilab di Orleans. Sono in via di realizzazione: una fattoria sociale su terreni confiscati nel casertano, il waterfront con l'ex stabilimento Nato a Giugliano, i progetti urbani sostenibili per Castel Volturno, il recupero dell'area industriale ex Salin a Napoli est, il progetto integrato territoriale per il quartiere Sanità a Napoli e una serie di residenze e strutture turistiche innovative a Salerno, in Costiera amalfitana, Cilento e Litorale domitio. Luigi Centola presiede il New Italian Blood no profit e i Master Architettura|Ambiente e Progettazione|Bim”. Durante il WeBinar l’architetto illustrerà una selezione di nuovi progetti davvero importanti. Ad esempio casi studio di rigenerazione territoriale in Costiera amalfitana (Paradiso) e Litorale domizio (Inferno): il  Waterpower - Piano strategico e progetti per la tutela attiva e il recupero della valle dei mulini con il riuso delle antiche cartiere e dei sistemi idraulici della Repubblica amalfitana; la Laguna Volturno - Masterplan e progetti per il recupero e la rigenerazione paesaggistica a fini turistici di 100 ettari di laghi, con ex cave abusive di sabbia confiscate alla criminalità  a Castel Volturno nel casertano”.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Archeoclub d'Italia: nuova tappa in Costiera, l'appuntamento on line

SalernoToday è in caricamento